Ostuni: Polizia di Stato effettua un nuovo arresto

Nell’ambito dell’azione della Polizia di Stato rivolta alla prevenzione e repressione dei reati ed, in special modo, di quelli che attengono il patrimonio, i poliziotti del Commissariato di Ostuni traevano in arresto su o.c.c.c. un soggetto del posto, associato al carcere di Brindisi.
L’arrestato, identificato per S.A., ostunese classe 1991, era in regime di arresti domiciliari per una condanna a 3 anni e 5 mesi per furto e ricettazione scaturita dagli accertamenti investigativi dei poliziotti all’indomani di un furto su di una pompa di benzina commesso di notte e lungo la strada che da Ostuni conduce a Francavilla Fontana con una auto vettura rubata, un fiat 500 rossa primo modello di immatricolazione.
Agirono in 3, tutti arrestati compreso l’odierno S.A.. Nel corso della sottoposizione alla misura degli arresti domiciliari una Volante del Commissariato nell’ambito di ordinari controlli lo sorprendeva fuori dall’abitazione. Di fatti, era sì autorizzato a recarsi al locale Sert alle nove ma solo per il tempo strettamente necessario alle relative cure di disintossicazione mentre alle ore 12 ancora non vi aveva fatto ritorno.
Resosi pertanto responsabile del reato di evasione, la Corte di Appello di Lecce cui venivano trasmessi gli atti per competenza, sostitutiva la misura detentiva dei domiciliari con quella della custodia cautelare in carcere; il provvedimento veniva eseguito nella giornata di mercoledì scorso dai poliziotti ostunesi.
I servizi di controllo da parte del Commissariato di P.S. di Ostuni, proseguiranno nei prossimi giorni nell’ottica della sicurezza generale e sulla base di sempre più auspicate forme di collaborazione da parte della collettività tutta.

COMUNICATO STAMPA Commissariato di polizia Ostuni