Carovigno: Colto in flagranza a bruciare vecchi mobili. Nei guai 62enne

I Carabinieri forestali della Stazione di Ostuni hanno colto in flagranza di reato un uomo, S.I., di 62 anni, di Carovigno, nell’ atto di dare alle fiamme a due cumuli di rifiuti, del volume di circa 6 metri cubi ciascuno, costituiti per lo più da mobilio fuori uso, che si è accertato provenire da un’ attigua struttura ricettiva.

I Militari, la cui attenzione era stata attirata dal fumo visibile dalla strada litoranea, hanno quindi proceduto al sequestro dell’ area, sita in contrada Pezze Morelli della località balneare Torre Santa Sabina, trasmettendo il provvedimento alla Procura della Repubblica di Brindisi.

Sono tuttora in corso le indagini per individuare ulteriori responsabili dei reati contestati, che sono quelli del deposito incontrollato di rifiuti (art. 256 comma 1 del decreto legislativo 152 del 2006, “Codice dell’ Ambiente”) e della loro combustione illecita (art. 256-bis dello stesso decreto).

I pattugliamenti dei Carabinieri Forestali sul territorio delle “marine”, in questo periodo, sono particolarmente concentrati sulla verifica di eventuali illeciti ambientali (ristrutturazioni edilizie, manutenzioni, e gestione illegale dei rifiuti derivanti da tali attività) collegati alla preparazione delle aree residenziali per la prossima stagione balneare.

COMUNICATO STAMPA COMANDO PROVINCIALE CARABINIERI FORESTALI BRINDISI