Ostuni: inseguimento su auto rubata, arrestato

La Polizia di Stato nell’ambito di un azione di prevenzione e repressione volta alla sicurezza, ha arrestato in flagranza di reato di Ricettazione, Resistenza a Pubblico Ufficiale e Violazioni del regime della Sorveglianza Speciale di Pubblica Sicurezza 1 soggetto del posto.

Trattasi di S.V., ostunese classe 1971, pluripregiudicato e residente in Fasano.

Lo scorso fine settimana un equipaggio del Commissariato incrociava nelle campagne tra Ostuni e Cisternino un utilitaria che si aggirava con fare sospetto. Dopo una discreta attività di monitoraggio e di osservazione, i poliziotti decidevano di intimare l’alt che veniva ignorato. Ne conseguiva un acceso e prolungato inseguimento che tra manovre azzardate e ripetuti cambi di direzioni si concludeva nel centro cittadino di Cisternino ove il fuggitivo impattava contro un auto privata e, sceso dalla macchina, provava un ulteriore fuga a piedi ma veniva raggiunto e bloccato dagli uomini in divisa. Alla fine dell’intervento, solo grazie all’abilità del personale della Polizia di Stato non si sono avute conseguenze ne si sono registrati danni a persone o a case eccezion fatta per qualche contusione e abrasioni riportate dai due poliziotti. L’uomo tratto in arresto è risultato essere sottoposto alla Sorveglianza Speciale di Pubblica Sicurezza e al momento dell’inseguimento avrebbe dovuto trovarsi in casa nonché conduceva privo di patente un autovettura rubata.

L’arrestato, d’intesa col PM di turno presso la Procura della Repubblica di Brindisi veniva dichiarato in arresto e ristretto presso la sua abitazione in regime di arresti domiciliari.

Per l’intervento è apparsa fondamentale la segnalazione di alcuni cittadini nonché del personale di un Istituto di Vigilanza privata operante nella zona dei Comuni di Cisternino, Fasano e annesse frazioni.

COMUNICATO STAMPA COMMISSARIATO PS OSTUNI