Calcio, il Brindisi batte il Lavello e vola in finale Domenica al Fanuzzi l’Agropoli

In un gremito Franco Fanuzzi (circa 3.000 spettatori), che rispolvera vecchi ricordi, il Brindisi Calcio liquida la pratica Lavello 2-1 ed approda in finale playoff, per avvicinarsi ulteriormente alla Serie D, decisamente più consona al blasone biancazzurro.

Lo stadio di via Benedetto Brin indossa l’abito delle grandi occasioni, in cui tutti i tifosi fungono da dodicesimo uomo in campo, al fianco dei propri beniamini, per proiettarli in finale. Le coreografie degli ultrà sono da capogiro. E’ grande festa al Fanuzzi.

Passano esattamente 33 secondi ed il Brindisi sigla già il gol dell’1-0, grazie ad un perfetto diagonale di Procida, servito dal rientrante Pignataro, che già aveva segnato un eurogol nella partita di andata, a testimonianza del fatto che la squadra adriatica vuole a tutti i costi la Serie D. Ma il Lavello non ci sta e, come avvenuto nel neutro di Venosa, pareggia con il solito Gerardi. Sul finire del primo tempo, però, è capitan Marino a riportare i suoi in vantaggio, con un preciso tiro da fuori aerea che si insacca nell’angolo più alto. Le squadre vanno a bere un tè caldo sul risultato di 2-1 per i padroni di casa, in un match tutto sommato equilibrato, in cui gli ospiti non stanno sfigurando.

Nella ripresa i gialloverdi provano ad invertire il trend, alzando il baricentro, ma il Brindisi, con ritmi più blandi rispetto al primo tempo, è bravo a chiudere qualunque pertugio, seppur con fatica. Succede poco e nulla ed i ragazzi di mister Olivieri si aggiudicano il passaggio del turno. Ora il Brindisi dovrà affrontare in finale l’Agropoli, che ha sconfitto il Roseto. L’appuntamento è per domenica prossima, 2 giugno, al Franco Fanuzzi di Brindisi, per il primo atto della finale playoff, prima del sogno Serie D.