Brindisi: domani la 2° giornata Nazionale della prevenzione sismica

DIAMOCI UNA SCOSSA” 2019 – 2A GIORNATA NAZIONALE DELLA PREVENZIONE SISMICA

L’Ordine degli Architetti PPC e l’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Brindisi aderiscono alla seconda Giornata nazionale della Prevenzione Sismica, promossa da Fondazione InarCassa, Consiglio Nazionale degli Architetti PPC e Consiglio Nazionale degli Ingegneri, con il supporto scientifico del Consiglio Superiore dei Lavori pubblici, del Dipartimento Protezione Civile, della Conferenza dei Rettori delle Università Italiane, della Rete dei Laboratori Universitari di Ingegneria Sismica e di ENEA.

L’iniziativa, che lo scorso anno ha ricevuto la Medaglia di Rappresentanza del Presidente della Repubblica, è finalizzata a promuovere una cultura della sicurezza sismica ed un concreto miglioramento delle condizioni di sicurezza del patrimonio immobiliare del nostro Paese, e costituisce un’importante occasione per accrescere l’immagine e promuovere il ruolo sociale dell’Architetto e dell’Ingegnere.

Nell’ambito dell’iniziativa Diamoci una scossa 2019, domenica 20 ottobre 2019 si svolgerà seconda giornata Nazionale della Prevenzione Sismica, durante la quale, in tutta Italia, migliaia di professionisti volontari, architetti e ingegneri specialisti della progettazione sismica scenderanno in piazza nelle principali città per chiarire gli aspetti circa il rischio sismico, riferire quali agevolazioni fiscali sono a disposizione dei i cittadini e fissare visite tecniche informative gratuite presso gli immobili dei cittadini interessati, col fine di promuovere la cultura della prevenzione sismica.

In occasione della giornata celebrativa i due ordini provinciali allestiranno in Viale Regina Margherita, un punto informativo per sensibilizzare il Cittadino sull’importanza della prevenzione

sismica, e per spiegare in modo semplice e chiaro il rischio sismico, le variabili che possono incidere sulla sicurezza di un edificio, e come e chi può richiedere le visite tecniche informative gratuite.

Con l’iniziativa Diamoci una scossa 2019, infatti, l’intero mese di novembre 2019 sarà dedicato alla prevenzione sismica. Per tutto il mese Architetti e Ingegneri, esperti in rischio sismico, saranno a disposizione dei cittadini a titolo gratuito per l’esecuzione di una visita tecnica informativa da eseguirsi previo appuntamento presso l’immobile di coloro che ne fanno richiesta.

L’obiettivo della visita sarà quello di raccogliere i dati sullo stato dell’immobile per finalità statistiche. Al temine del sopralluogo al cittadino verrà fornito un prospetto contenente informazioni sui fattori di rischio quali ad esempio zona di edificazione, anno di costruzione, tipologia di edificio.

Gli interessati (proprietario, affittuario, amministratore di condominio, mandatario o titolare di diritto) potranno procedere mediante compilazione dell’apposito form nella pagina dedicata all’iniziativa, (https://www.giornataprevenzionesismica.it/) inserendo dati personali e relativi all’abitazione sottoposta a visita tecnica informativa indicando la propria disponibilità, ovvero fasce orarie e i giorni da dedicare allo svolgimento della visita.

La visita avverrà nel giorno e nell’orario combinati sulla base delle disponibilità indicate dal Cittadino, in sede di richiesta, e dal Professionista, in sede di registrazione.

La conferma dell’avvenuta prenotazione verrà effettuata via sms e via mail all’interno della quale verrà indicato il nome del professionista incaricato. Entro dieci giorni dalla richiesta, il Professionista contatterà il richiedente telefonicamente per concordare data e modalità della visita.

La Giornata ed in particolare il programma di prevenzione attiva “Diamoci una scossa” costituirà, dunque, un modo per implementare nei cittadini la cultura della prevenzione e per tenere alta l’attenzione della “politica” sul tema degli incentivi fiscali per la messa in sicurezza degli edifici.

Il Presidente dell’Ordine Architetti PPC Brindisi Il Presidente dell’Ordine Ingegneri Brindisi
Arch. Serena Liliana Chiarelli Ing. Annalisa Formosi