Calcio: Brindisi cuor di leone, in 9 liquida il Barletta e va direttamente ai playoff nazionali

Il video servizio

Immenso Brindisi. In un partita importantissima, in cui è successo di tutto e di più, i ragazzi di mister Massimiliano Olivieri liquidano con un indiscusso 2-1 il Barletta e volano direttamente ai playoff nazionali, bypassando, così, quelli regionali.

Impresa avvenuta ed obiettivo raggiunto, complice anche la frenata della Fortis Altamura che pareggia con Mesagne.

Formazione tipo quella schierata dal tecnico biancazzurro, che si affida sin dal primo minuto al bomber Pignataro, capocannoniere del campionato, recuperato dopo qualche acciacco, ed a Procida, ritornato titolare. La partita non si mette bene per i padroni di casa, che si vedono annullare il gol di Fruci, il quale protesta e viene anche ammonito. Poco dopo, il direttore di gara, incappato in una giornata decisamente no, fischiando la qualsiasi al Brindisi, espelle il difensore brindisino per un fallo a centrocampo. Così, il Brindisi rimane in dieci uomini dal 7’ minuto. Olivieri, dunque, è costretto a rivedere formazione, facendo entrare Zizzi per Procida. Ma la squadra con la V sul petto non cambia atteggiamento e schiaccia gli avversari, finora non pervenuti. Infatti, all’11’ c’è lo splendido gol di Ruscigno che, dopo aver scartato un paio di avversari, piazza la palla all’angolino più lontano, tagliando fuori causa il portiere avversario. La reazione dei padroni di casa si vede al 18’, quando Ianniciello salva sulla linea il tiro di testa di Barrasso. Passano due minuti e Zizzi viene atterrato in area di rigore. Per l’arbitro è rigore. Della battuto se ne incarica pignataro, che spiazza Bua. Il Barletta accorcia le distanze con Saani, che butta dentro una palla vagante in area di rigore. Sul finire di primo tempo, espulso Pignatoro per fallo di reazione. Quasi sicuramente dovrà scontare minimo due partita di qualifica.

Nella ripresa, nonostante il Brindisi giochi in 9 contro 11, si vedono solo i ragazzi di Olivieri in campo, che chiudono gli spazi ed aggredendo gli avversari. Dopo un assurdo recupero di 7 minuti, che sommato ai 5 del primo tempo si arriva a 12 totali, il Brindisi batte il Barletta e stacca il Ticket per i playoff nazionali, il tutto sotto gli occhi del sindaco Riccardo Rossi, eccezionalmente seduto in curva. La prossima partita col Bisceglie sarà solo una formalità per il Brindisi, che giocherà i playoff tra poco più di un mese.