Brindisi: “Oro rosso” sequestrato a Restinco dalle Volanti

Oltre tre quintali di rame, in varie tipologie di manufatti, è stata sottoposta a sequestro.

Nella prima mattinata odierna, alla Sala Operativa della Questura è stato segnalata la presenza di tre persone indaffarate nei pressi di un furgone di colore bianco, in contrada Restinco.

Immediatamente un equipaggio della Sezione Volanti si recava sul posto in cui notavano il furgone segnalato, nonché un filo di fumo provenire nelle immediate vicinanze, quindi acceleravano l’andatura in direzione del veicolo.

Giunti a poche centinaia di metri, notavano che tre persone che celermente si allontanavano, dandosi alla fuga nelle campagne, facendo perdere le proprie tracce.

Sul luogo gli operanti accertavano che i tre fuggitivi erano intenti a bruciare la copertura in plastica di numerosi fili elettrici al fine di ricavarne il rame. Nel furgone venivano rinvenuti numerosi cavi elettrici, per un peso complessivo di oltre tre quintali, oltre a n. 24 batterie accumulatori. Sono stati rinvenuti, altresì, degli abiti e attrezzi atti allo scasso.

Tutto quanto rinvenuto, compreso il furgone, è stato sottoposto a sequestro.

Sono in corso le indagini al fine di risalire all’individuazione degli autori del reato.

COMUNICATO STAMPA QUESTURA DI BRINDISI