Brindisi: porto illegale di manganello in acciaio di tipo retrattile. Nei guai un 44enne

Continua l’attività di prevenzione dei Carabinieri nei luoghi della “movida”, dove, dopo i due giovani sorpresi con droga e segnalati alla locale Prefettura ed una persona denunciata in stato di libertà per recidiva di guida senza patente nella notte di venerdì,  sono stati eseguiti numerosi controlli alla circolazione stradale con posti di blocco ad “alta visibilità” e attenzioni specifiche alle aree sensibili. Il tutto orientato alla prevenzione e repressione dei reati in genere, ma con particolare attenzione a quelli inerenti il commercio illegale degli stupefacenti, al fine di assicurare un elevato livello di sicurezza.

Complessivamente, nell’ambito dell’attività sono stati controllati 75 veicoli e 97 persone, di cui 18 di particolare interesse operativo, tutti sorpresi a circolare, in tale ambito, in pieno centro.

I Carabinieri hanno anche eseguito 8 perquisizioni tra personali e domiciliari, nonché 5 controlli ad esercizi commerciali. Sono state controllate 12persone sottoposte a misure cautelari e di prevenzione.

Sono stati, inoltre, effettuati, 15 controlli con l’etilometro per rilevare l’assunzione di bevande alcoliche. Per fortuna tutti negativi, a dimostrazione che l’attività di Carabinieri, induce i ragazzi ad essere più attenti, a non fare uso di bevande alcoliche ovvero a predestinare alla guida  chi non ha bevuto.

Nel corso del servizio i Carabinieri del Nucleo Investigativo di Brindisi hanno deferito in stato di libertà, per il reato di porto di manganello in acciaio del tipo retrattile, un 44enne del luogo. L’uomo, a seguito di perquisizione personale, per le vie del centro cittadine in tarda ora serale, è stato trovato in possesso di un manganello in acciaio del tipo retrattile, con impugnatura in gomma, della lunghezza complessiva di 42 cm, tenuto all’interno della tasca sinistra del giubbotto e custodito in apposita custodia in tessuto. Quanto rinvenuto è stato sottoposto a sequestro. Sono tuttora in corso, da parte dei Carabinieri, accertamenti per verificare eventuali coinvolgimenti dell’uomo in episodi di violenza verificatisi nella città negli ultimi mesi.

COMUNICATO STAMPA COMANDO PROVINCIALE CARABINIERI BRINDISI