Brindisi: Morte sub Marseglia, I Carabinieri subacquei nel Porto per ispezionare e ricercare di tracce su due imbarcazioni

I Carabinieri del Nucleo Subacquei di Pescara, – Aliquota Subacquei- hanno effettuato alcune immersioni nel porto di Brindisi, in relazione al decesso del sub 58enne Leonardo Marseglia, trovato privo di vita il 29 agosto scorso a circa 4 miglia al largo. L’attività ricognitiva, di ispezione e di ricerca condotta dai militari dell’Arma è svolta nell’ambito della delega conferita dal magistrato inquirente alla Capitaneria di Porto che sta espletando le indagini. L’attività dei Carabinieri Subacquei è orientata a reperire fonti di prova correlate al decesso del sub. In particolare la ricerca è finalizza alla rilevazione ed analisi delle concrezioni presenti lungo lo scafo del peschereccio e del natante di appoggio del sub con particolare riguardo all’eventuale distacco ed all’eventuale tempistica di accadimento.

Il Nucleo Subacquei Carabinieri di Pescara, ha competenza areale sulla Puglia e serve un bacino di 4 regioni per le attività di ricerca sui fondali, è uno dei sei Nuclei Carabinieri presenti sul territorio nazionale gli altri cinque sono Messina, Cagliari, Roma, Napoli, Genova.

COMUNICATO STAMPA COMANDO PROVINCIALE CARABINIERI BRINDISI