Brindisi: niente proroga alla Monteco. E partono le lettere di licenziamento



Il 30 novembre prossimo, i lavoratori della Monteco potrebbero essere licenziati. Per la fine del mese l'azienda dovrà lasciare il servizio di raccolta rifiuti a Brindisi. I Sindacati e dipendenti sono sul piede di guerra. Le segreterie provinciali di Fismic, Cobas del Lavoro Privato, Sul-Cp unitamente ai propri rappresentanti e iscritti all’interno della Monteco hanno chiesto un incontro urgente con il sindaco Consales, per ottenere delucidazioni su una serie di problemi. Prima di tutto vogliono avere delucidazioni sulla gara d’appalto che il Comune ha indetto per un anno alla quale ha partecipato solo un’azienda milanese. La gara al momento è stata sospesa dopo che la Regione e la stessa Monteco hanno diffidato l’amministrazione comunale.
In secondo luogo i sindacati pongono la questione dei capannoni della Monteco di via Fermi dove una sentenza del Tar di Lecce ha confermato la inagibilità ed il conseguente trasloco in altra sede. Qualora infatti si giungesse a proroga, la Monteco dovrà risolvere questo problema.

.

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Brindisi R.S. n°2/2012 del 17/02/2012 – Direttore Responsabile Maurizio Matulli – contatti: redazione@telebrindisi.tv – tel. +39 3290615650 – Editore Multimedia Communication sas