Brindisi, Monteco: il bilancio sulle compostiere

736 Visualizzazioni dal 1 Gennaio 2013

inserito da il 7 gennaio Print

Brindisi, Monteco: il bilancio sulle compostiere

L’introduzione delle “compostiere domestiche” per lo smaltimento degli scarti organici nella città di Brindisi sta facendo registrare risultati decisamente positivi. Ne dà notizia la Monteco che ha avviato questa iniziativa nel febbraio del 2011 e che ha risposto positivamente alle 286 richieste pervenute da altrettanti nuclei familiari brindisini per ricevere gratuitamente tale apparato.

A distanza di quasi un anno, gli addetti della Monteco stanno effettuando dei sopralluoghi per verificare la corretta gestione del processo di trasformazione degli scarti organici, rivoltando il cumulo laddove necessario, fornendo l’attivatore biologico (se terminato quello già consegnato insieme alla compostiera) e dando consigli su come migliorare l’attività microbica e la miscelazione degli scarti organici, oltre a controllare l’umidità, la temperatura e l’ossigeno.

Va detto che, grazie ad un processo di trasformazione naturale, il compostaggio consente di ricavare il terriccio dai rifiuti di cucina (avanzi di cibo, scarti di frutta e verdura, ecc.) e di giardino (erba, foglie, ramaglie). Il terriccio ottenuto può essere adoperato nel proprio giardino come concime o ammendante.

Tutti gli utenti residenti nel comune di Brindisi, dotati di un giardino/orto di almeno venti metri quadrati, potranno fare richiesta di una compostiera domestica tramite il sito internet della Monteco (www.montecosrl.it), chiamando il numero verde 800183640 o inviando una mail a amobrindisi@montecosrl.it.

.Notizie , ,

Seguici anche su
Segui telebrindisiweb su TwitterSegui telebrindisiweb su Facebook

.

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Brindisi R.S. n°2/2012 del 17/02/2012 – Direttore Responsabile Maurizio Matulli – contatti: redazione@telebrindisi.tv – tel. +39 3290615650 – Editore Multimedia Communication sas