Brindisi: all’ufficio anagrafe del Comune di Brindisi un info point AIDO per scegliere se diventare donatore

552 letture dal 1 Gennaio 2013

inserito da il 28 febbraio Print

Brindisi: all’ufficio anagrafe del Comune di Brindisi un info point AIDO per scegliere se diventare donatore

È ormai attivo dal 17 febbraio scorso il Progetto “Donazione Organi – PARLIAMONE… IN COMUNE”, IL CONSENSO ALL’ANAGRAFE”, nato da un Protocollo d’Intesa tra la delegazione A.I.D.O. Associazione italiana Donazione Organi, Tessuti e Cellule cittadina ed il Comune di Brindisi.

Il protocollo d’Intesa nasce dal progetto che mira a fornire conoscenze sulla donazione di organi tessuti e cellule dopo la propria morte e mettere i cittadini di Brindisi nelle condizioni di fornire la propria opinione e scelta in merito all’argomento già all’atto di richiesta di rilascio da parte dell’ente Comunale della documentazione personale avanzata presso gli uffici preposti.

A questo proposito l’importante atto sancisce la collaborazione tra il Comune di Brindisi e l’Associazione Italiana per la Donazione Organi, Tessuti e Cellule (AIDO) Gruppo Comunale “Marco Bungaro” di Brindisi in riferimento al coinvolgimento degli impiegati dell’Ufficio Anagrafe di questa Amministrazione Comunale che, opportunamente formati, attraverso corsi di aggiornamento finalizzati, potranno fornire all’utenza chiarimenti ed informazioni utili in merito, in occasione del ritiro di documenti e certificati, rivolgendosi al punto informativo presenziato dai soci AIDO, al fine di sottoscrivere la “Dichiarazione di volontà”, in merito all’essere favorevole alla donazione degli organi,Tessuti e Cellule dopo la morte.

I cittadini di Brindisi recandosi presso l’ufficio anagrafe del Comune di Brindisi, presenti tutti i giorni in orari aperti al pubblico, troveranno un info-point con i volontari AIDO, pronti a informare sul prelievo e la donazione degli organi e, se favorevoli, raccogliere le dichiarazioni di volontà a donare organi, tessuti e cellule, post mortem.

Il Progetto che avrà una durata di 12 mesi (da rinnovarsi alla scadenza di ogni anno) sarà illustrato alla cittadinanza in maniera diretta in occasione della prossima manifestazione organizzata dal Comune di Brindisi e dall’AIDO.

Un progetto le cui finalità sociali puntano alla sensibilizzazione, informazione corretta e diffusione della cultura della solidarietà verso il prossimo tra i cittadini brindisini.

La rilevanza sociale del tema della donazione degli organi trova tangibile riscontro nei numerosi interventi legislativi che negli ultimi anni si sono susseguiti, tutti tesi a richiamare il senso di responsabilità ed il ruolo fondamentale svolto dalle Istituzioni.

Ancora una volta il Comune di Brindisi è sensibile e disponibile ai problemi legati alla solidarietà e alla salute. L’importanza della diffusione della cultura della donazione di organi, tessuti e cellule è materia attuale e di notevole rilevanza sociale. Il trapianto di organi rappresenta una pratica terapeutica efficace, in grado di risolvere patologie altrimenti incurabili e di migliorare sensibilmente la qualità di vita delle persone che ne sono affette. Tra le cause principali della limitata disponibilità di organi troviamo, però, la scarsa informazione e talvolta disinformazione, che impediscono che la donazione degli organi sia vista dalla collettività per quello che è, ovvero un gesto di grande solidarietà che non presenta lati oscuri o secondi fini.

.Notizie , , , , , , , , ,

Seguici anche su
Segui telebrindisiweb su TwitterSegui telebrindisiweb su Facebook

.

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Brindisi R.S. n°2/2012 del 17/02/2012 - Direttore Responsabile Cristina Giorgino Cavallo - contatti: redazione@telebrindisi.tv - tel. +39 3290615650 - +39 3925630311 - Edita da Multimedia Communication sas