Francavilla Fontana: primario del “Camberlingo” si dava malato ma riceveva pazienti nel suo studio privato. Denuciato.

496 letture dal 1 Gennaio 2013

inserito da il 6 dicembre Print

Comunicava all’ASL di essere malato e di non poter esercitare ma poi visitava nel suo studio privato. Alla fine un primario dell’ospedale Camberligno di Francavilla Fontana è stato denunciato per truffa aggravata. Le Fiamme Gialle, coordinate dal capitano Antonio Triggiani hanno scoperto un vero e proprio raggiro del medico ai danni del sistema sanitario locale. La scoperta della truffa in seguito ad una serie di controlli fiscali da parte dei finanzieri che dopo essersi accertati tramite l’ASL che il medico lavorasse anche in ospedale e addirittura come primario hanno riscontrato che in quasi 8 mesi il primario non si era visto in ospedale ma aveva proseguito a visitare i pazienti nel suo studio privato senza nemmeno preoccuparsi di lasciare tracce, considerando che ad ogni paziente veniva rilasciata ricevuta fiscale, il che comprovava che nonostante fosse in malattia per lo stato, proseguiva a visitare in privato. Ovviamente lo stato di medico in malattia gli garantiva uno stipendio che il primario percepiva regolarmente e che sommate ai compensi per le prestazioni da privato gli permettevano di intascare un bel gruzzoletto. Pratica abitudinaria che con l’intervento della Guardia di Finanza ha ora interrotto con le conseguenze che arriveranno per medico.

.Notizie , , , , , , , , ,

Seguici anche su
Segui telebrindisiweb su TwitterSegui telebrindisiweb su Facebook

.

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Brindisi R.S. n°2/2012 del 17/02/2012 - Direttore Responsabile Cristina Giorgino Cavallo - contatti: redazione@telebrindisi.tv - tel. +39 3290615650 - +39 3925630311 - Edita da Multimedia Communication sas