Bari: sequestrate 35mila uova marce destinate alle industrie alimentari pugliesi

1.063 letture dal 1 Gennaio 2013

inserito da il 15 novembre Print

Bari: sequestrate 35mila uova marce destinate alle industrie alimentari pugliesi

Dopo l’attività investigativa dei giorni scorsi, che aveva portato al sequestro di un ingente quantitativo di prodotti alimentari, tra cui pasta, taralli, uova e dolci, il personale del Comando Regionale Puglia del Corpo forestale dello Stato, nel corso di un’attività di controllo per la sicurezza e la tutela dei prodotti agroalimentari effettuata in una azienda avicola nel sud barese, ha sottoposto a sequestro 35 mila uova mal conservate, senza termine minimo di conservazione o con termine minimo di conservazione illecito.
Le indagini condotte dal Nucleo Tutela Regolamenti Comunitari, diretto dal Comm. C. Alberto DI MONTE, e dalla Sezione di Analisi Criminale della Forestale, diretta dal Comm. C. Giuliano PALOMBA, hanno portato alla scoperta di un’attività fraudolenta da parte del rappresentante legale dell’azienda, un uomo di 45 anni, il quale è stato denunciato all’autorità giudiziaria.
I forestali durante il controllo in azienda hanno accertato la presenza di uova da destinare allo smaltimento, perché non integre, incrinate, sporche e infestate da insetti, che invece sarebbero state vendute alle industrie alimentari.
Inoltre è emersa l’assenza totale di un sistema di tracciabilità delle uova. In azienda non erano presenti indicazioni circa il giorno di produzione delle uova e questo sia per quelle commerciabili sia per quelle avariate.
Tale organizzazione di lavoro favoriva un’altra condotta fraudolenta dell’azienda la quale posizionava a proprio piacimento il termine minimo di conservazione (tmc), che per legge è pari a 28 giorni dalla data di produzione. Infatti la ditta commercializzava uova dichiarate come prodotte in data successiva a quella realmente prodotta.
I reati contestati sono: frode in commercio e detenzione per il commercio di sostanze alimentari in cattivo stato di conservazione.

.Notizie

Seguici anche su
Segui telebrindisiweb su TwitterSegui telebrindisiweb su Facebook

.

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Brindisi R.S. n°2/2012 del 17/02/2012 - Direttore Responsabile Cristina Giorgino Cavallo - contatti: redazione@telebrindisi.tv - tel. +39 3290615650 - +39 3925630311 - Edita da Multimedia Communication sas