INAUGURATA A CEGLIE MESSAPICA NUOVA CENTRALINA PER IL MONITORAGGIO DELLA QUALITA’ DELL’ARIA

533 letture dal 1 Gennaio 2013

inserito da il 27 giugno Print

INAUGURATA A CEGLIE MESSAPICA NUOVA CENTRALINA PER IL MONITORAGGIO DELLA QUALITA’ DELL’ARIA

La nuova installazione è frutto della convenzione tra Enel, Provincia, Comune di Brindisi e ARPA con la quale la società elettrica ha ceduto la propria rete di monitoraggio ambientale all’Agenzia Regionale per l’Ambiente Pugliese.

Brindisi, 27 giugno 2013 – Si è tenuta oggi presso la scuola primaria II circolo didattico Giovanni XXIII in via Martina a Ceglie Messapica, la cerimonia di inaugurazione di una nuova centralina per il monitoraggio della qualità dell’aria nel territorio messapico. All’iniziativa hanno partecipato il Sindaco Luigi Caroli, l’assessore all’ambiente Lorenzo Elia, il direttore generale di ARPA Puglia Giorgio Assennato, il responsabile della Produzione Enel di Brindisi Francesco Bertoli. La nuova centralina, affidata alla gestione di ARPA Puglia e a servizio del comune di Ceglie, è il frutto di una convenzione siglata con Enel che ha consentito la cessione in comodato d’uso gratuito della rete di monitoraggio della qualità dell’aria precedentemente a servizio esclusivo della centrale termoelettrica Federico II di Cerano.

La centralina di Ceglie Messapica è attrezzata per misurare le polveri sottili (Pm 10 e Pm 2,5), ossido di carbonio, i biossidi di azoto e di zolfo, ma anche la concentrazione nell’aria di altre sostanze quali benzene, etilbenzene ed altre sostanze.

Sincera soddisfazione è stata espressa dal Sindaco Luigi Caroli: «Quello raggiunto oggi – ha detto – è un risultato importante a supporto delle politiche ambientali del nostro territorio. Un accurato rilevamento della qualità dell’aria a Ceglie Messapica consentirà interventi mirati da parte di questa amministrazione e maggiore tranquillità per tutti i concittadini».

«La centralina di Ceglie Messapica è la prima installata nella parte Nord-Ovest della Provincia – ha dichiarato Giorgio Assennato – In questo modo la rete di monitoraggio di ARPA Puglia avrà una copertura molto più ampia che comprenderà anche territori non interessati dagli insediamenti industriali e che sarà molto utile per l’informazione ambientale in favore della popolazione».

Francesco Bertoli, ha parlato di «un ulteriore tassello che si inserisce in un più ampio percorso di dialogo avviato da tempo con le istituzioni del territorio locale. Enel ha sempre tenuto in modo particolare alla trasparenza, e questo passaggio delle centratine all’Arpa rappresenta un’ulteriore dimostrazione in tal senso».

Le altre centraline cedute da Enel sono servite ad Arpa per potenziare la propria rete di monitoraggio estendendola ai comuni di San Pietro Vernotico, Torchiarolo, Lendinuso e Fasano mentre gli altri comuni del territorio brindisino continuano ad avvalersi della rete di monitoraggio esistente.

.Notizie

Seguici anche su
Segui telebrindisiweb su TwitterSegui telebrindisiweb su Facebook

.

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Brindisi R.S. n°2/2012 del 17/02/2012 - Direttore Responsabile Cristina Giorgino Cavallo - contatti: redazione@telebrindisi.tv - tel. +39 3290615650 - +39 3925630311 - Edita da Multimedia Communication sas