BBC: “giù le mani dalla Multiservizi”

319 Visualizzazioni dal 1 Gennaio 2013

inserito da il 1 maggio Print

La Brindisi Multiservizi vive oggi un momento di estrema difficoltà. Dopo aver chiuso in perdita il bilancio del 2011, perdita non ancora ripianata dal Comune socio unico della Brindisi Multiservizi, non ha ancora approvato il bilancio del 2012, che per legge dovrebbe essere approvato entro il 30 aprile. Tale mancata approvazione è molto grave anche perché incombe il 30 giugno, termine posto dalla legge per le procedure di privatizzazione. Una privatizzazione imposta dal Governo Monti che vogliamo assolutamente evitare, cosa che però risulta molto difficile senza un bilancio approvato.

In realtà tutti sappiamo che il bilancio 2012 si chiuderà con una perdita pesantissima. Inoltre la vicenda delle fatture emesse per 5 milioni dalla Brindisi Multiservizi per servizi svolti che non trovano impegni di spesa nei conti del Comune, apre uno scenario inquietante.

Già nel corso dell’ultimo consiglio comunale abbiamo chiesto un rapido chiarimento della vicenda . Vogliamo sapere se questi servizi sono stati richiesti dall’ Amministrazione Comunale o se ci troviamo di fronte ad una indebita richiesta di fondi con emissione di fatture di dubbia natura. Una vicenda con risvolti non solo di natura amministrativa ma anche penale.

In questo quadro drammatico per il destino della Multiservizi e dei suoi lavoratori si inserisce l’ennesimo tentativo da parte della politica di occupare poltrone.

Non siamo interessati alle vicende interne dei gruppi UDC e Noi Centro che da notizie di stampa apprendiamo in lotta tra loro per la poltrona di Amministratore della Brindisi Multiservizi, ma siamo interessati alla sorte dei lavoratori della società, alla possibilità di mantenerla pubblica consentendo di dare tranquillità a oltre 170 famiglie di Brindisi.

Per questo occorre dire chiaramente alle forze politiche brindisine “Giù le mani dalla Multiservizi” .

Basta con le nomine politiche alla base del clientelismo e del perverso rapporto tra politica ed affari.

Invitiamo il Sindaco Consales a nominare presto un Commissario per la Brindisi Multiservizi non espressione dei partiti, non legato a questo o quel politico locale, Chiediamo un Commissario dal riconosciuto e certificato profilo professionale, in grado di avviare il necessario processo di ristrutturazione della società. Un Commissario prefettizio potrebbe essere la giusta figura di garanzia per una situazione difficilissima come quella della Brindisi Multiservizi.

.Notizie

Seguici anche su
Segui telebrindisiweb su TwitterSegui telebrindisiweb su Facebook

.

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Brindisi R.S. n°2/2012 del 17/02/2012 – Direttore Responsabile Cristina Giorgino Cavallo – contatti: redazione@telebrindisi.tv – tel. +39 3290615650 – Editore Multimedia Communication sas