Calcio a 5: la Futsal Francavilla perde il secondo posto

439 letture dal 1 Gennaio 2013

inserito da il 8 aprile Print

Avrebbe dovuto essere la prima finale per un posto nei playoff, e così è stato. Nel senso che dopo la deludente prestazione contro il Real Five prima della sosta e la cocente sconfitta con ben 10 gol subiti a Martina, possiamo tranquillamente dire di essere giunti alla fine.
La squadra dei mister Candita e Cinieri, che per mesi ha sudato e combattuto per essere al secondo posto, si fa mettere sotto da una squadra molto più arcigna e motivata senza neanche sguainare la spada dal guscio.

Eppure la primissima occasione è proprio per i biancocelesti, con D’Armini che mette al centro per Letizia che tira di prima. Il tiro, ribattuto dalla difesa martinese, termina sui piedi di Balestra. Il bomber istintivamente fa partire un tiro potentissimo che però sfiora l’angolo alto della porta difesa da Conserva.
Al 5′ minuto Fortunato vola sulla fascia inseguito da Balestra. Il pivot francavillese non riesce a chiudere lo specchio al 27enne martinese che scarica un tiro basso all’angolo opposto, battendo Rametta.
Bastano altri 4 minuti per ritrovare il Martina in gol. Su azione di calcio d’angolo Palmisano si fa trovare pronto al tiro in porta e, da appena fuori area, batte ancora Rametta.
Il terzo gol martinese è firmato da capitan Lisi che spalle alla porta riceve palla, beffa il collega Cinieri con una girata e mette dentro di sinistro.
A questo punto il cambio diventa quasi obbligato. Misuraca prende il posto di Letizia sulla fascia e Cafueri va a dare manforte in difesa facendo rifiatare Cinieri.
Proprio Misuraca tiene vive le speranze biancocelesti, andando a siglare una doppietta in meno di un minuto dopo un bel fraseggio con Balestra e una azione solitaria partita da centrocampo.
Addirittura Cafueri, poco avvezzo al gol, riesce a trovare il pareggio da fuori area con uno potente puntone che termina sull’angolo basso della porta martinese.
La gioia del pareggio però dura poco. Mister Scatigna, su ribaltamento di fronte, replica il gesto di Cafueri, scaricando in porta una palla ricevuta da calcio d’angolo.

Neanche il secondo tempo inietta fiducia negli imperiali, immersi ormai in un conforto agonistico totale.
Il quinto gol per la squadra di Martina arriva già all’8′ minuto. Carrieri, lasciato completamente solo al centro dell’area, riceve il pallone e trafigge facilmente l’incolpevole Rametta, che non può far altro che recriminare sulla copertura dei propri compagni.
Al 14′ minuto il Martina regala una lezione di tattica ai francavillesi, fornendo un giropalla ipnotico che libera perfettamente l’ottimo Colucci che con i piedi che si ritrova non può certo sbagliare la marcatura.
L’under martinese si ripete un minuto dopo quando, con l’appoggio di Lisi che chiude il triangolo, porta a 7 i gol della propria compagine.
Ancora un altro minuto e i martinesi si esibiscono in un altro pezzo del loro repertorio, lo schema su punizione, che ancora Colucci finalizza in rete.
Il vantaggio della squadra di casa si fa troppo consistente, Balestra praticamente annullato dalla difesa di casa, viene sostituito da Garganese che però non riesce a dare la giusta spinta in avanti.
Ne approfitta il Martina, che al 21′ segna ancora con Fortunato, che si costruisce da solo l’azione del gol dopo aver rubato palla a Misuraca.
Il laterale francavillese si fa però perdonare 5 minuti dopo, quando gonfia la rete martinese su passaggio di De Giorgio.
Prima della fine c’è tempo per il Martina di portare a doppia cifra le marcature di giornata, con Carriero che si libera bene sulla sinistra e anticipa l’uscita di Lugliola con un tocco sotto.
Gli ultimi minuti servono solo a Balestra per comparire nel tabellino dei gol, quando va a segnare il quinto per i biancocelesti.

Bruttissima prestazione per la ex vice-capolista. Senza gioco, senza orgoglio, senza il giusto approccio alla partita.
Il Martina, oggi, ha dimostrato di meritare un posto nei playoff, il Francavilla, d’altro canto, ha dimostrato che basta una giornata “no” di Balestra per non riuscire a concretizzare.
Il pivot francavillese è senza dubbio importante per la squadra, con le circa 70 marcature realizzate in stagione ma bisogna anche comprendere che tutti gli avversari hanno capito che è lui il pericolo numero uno e che basta annullarlo per annullare tutta la fase offensiva della squadra.
Garganese purtroppo non ha la stessa efficacia, pur impegnandosi egregiamente nel suo ruolo. Forse si dovrebbe pensare a soluzioni alternative e meno meccaniche delle solite, sia per sorprendere gli avversari, sia per sciogliere un po’ i ritmi fin troppo impostati del team.
Appuntamento al Club Clessidra sabato prossimo, per la seconda finale in programma contro il Team Ginosa.

altri sport, Sport

Seguici anche su
Segui telebrindisiweb su TwitterSegui telebrindisiweb su Facebook

.

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Brindisi R.S. n°2/2012 del 17/02/2012 - Direttore Responsabile Cristina Giorgino Cavallo - contatti: redazione@telebrindisi.tv - tel. +39 3290615650 - +39 3925630311 - Edita da Multimedia Communication sas