Futura Basket: l’Under 19 tra vittorie e solidarietà

395 Visualizzazioni dal 1 Gennaio 2013

inserito da il 20 marzo Print

La Futura Basket spende gli ultimi spiccioli di campionato, domenica prossima (ore 18.00) al PalaZumbo va in scena l’ultimo appuntamento della stagione regolare, il classico “testacoda” nel quale le ragazze brindisine, posto in A2 già prenotato, saranno protagoniste con l’ultima della classe New System Maddaloni. Eppure l’ammiraglia della famiglia Futura passa per una volta in secondo piano grazie all’impresa della formazione Under 19 che lunedì scorso, battendo in gara tre le pari età del Pink Sport Time Bari, si è laureata campione regionale di categoria accedendo alla fase Interzona in agenda in Toscana dal 15 al 17 aprile prossimi. Un successo che in casa Futura fa il paio con un’altra affermazione, quella della fascia Under 17 che aveva già conquistato il concentramento interregionale e ora si prepara per la trasferta in Molise, in programma dal 24 al 26 aprile. Due titoli che hanno il significato di una grande vitalità, propria di un settore giovanile per il quale la Futura ha sempre avuto grande riguardo. L’Under 19 conquista dunque un altro trofeo, un titolo che impreziosisce ancor più una stagione memorabile, sottolineata dalla convocazione in PugliaAzzurra agli ordini del tecnico Antonio Alba e dell’assistente Ignazio Di Perna delle atlete Chiara Cristofaro (guardia classe ’99), Caterina Carlotta D’Agnano (ala ’99) e Andrea Federica De Nuccio (guardia ’98), in vista del Trofeo delle Regioni che quest’anno si svolgerà a Genova dal 27 marzo al primo aprile (con l’organizzazione del Comitato Regionale FIP Liguria e del Cap Genova).
Nulla di più bello di un exploit che ripaga un lavoro con radici lontane, che non è una scalata estemporanea ma il frutto di un percorso ventennale. Le ragazze dell’Under 19 festeggiano, questa volta sono le “sorelle maggiori” della prima squadra ad applaudire dalla tribuna, mentre sul tabellone campeggia il 66-48 finale che incornicia un altro primato di prestigio. “Anche noi abbiamo saputo trasformare la tensione in forza agonistica – ha commentato Alessandra Marchese, guardia della squadra allenata da Monica Bastiani – e in campo abbiamo sciolto ogni timore con l’atteggiamento giusto, aggressivo e concentrato. Contro Bari sono partite sempre un po’ complicate, questa volta siamo riuscite a prendere le misure giuste giocando con buona intensità in difesa e precisione in attacco. Siamo davvero tutte molto contente, il risultato ripaga un anno pieno di soddisfazioni ma anche di lavoro e sacrifici”.
Ai dirigenti sugli spalti è parso che le giocatrici facessero “prove di A2”, alla luce di una partita giocata con maturità, soprattutto con la capacità di dosare da veterane le energie mentali e fisiche nell’arco dei quaranta minuti di gara. Segnali rassicuranti di un settore che anche il prossimo anno saprà sostenere e offrire linfa nuova alla prima squadra. Al termine della contesa, le parole di Roberta Franzel, ala del quintetto biancoazzurro, stillano entusiasmo e appartenenza: “Amo la mia squadra non solo perché sa perdere con dignità, ma soprattutto perché, dopo essere caduta, sa rialzarsi più forte di prima. Oggi non abbiamo vinto solo in campo, abbiamo vinto nel cuore di tutte le componenti della squadra, dei nostri allenatori, dei nostri dirigenti e dei nostri genitori. Oggi abbiamo vinto a dispetto di tutti coloro che ci davano per sconfitte. Oggi la Futura ha dimostrato di essere quello che è da sempre, la più forte”.
Ragazze unite in campo e fuori, classi di Under che si incrociano nei format dei campionati giovanili monetizzando il lavoro di tecnici preparati e scrupolosi. Ma la Futura non è solo una rassegna di titoli e di trofei, non è solo lavoro sul campo e laboratorio di talenti. La compagine brindisina è anche attenzione al sociale, una frontiera legata a doppio filo allo sport. La Futura aderisce infatti all’iniziativa “International Children’s Day” pensata e promossa dall’Istituto comprensivo Centro di Brindisi e dalla QSI International School of Brindisi con lo scopo di condividere iniziative umanitarie di solidarietà. Quest’anno la giornata si propone di affiancare l’organizzazione onlus S.O.S. Tibet, India, Nepal, nella raccolta fondi per la costruzione di un ospedale in Tibet. Le ragazze dell’Under 19 diventeranno così “imprenditrici solidali” per un giorno, venerdì 22 marzo a partire dalle 17.00 in Piazza Vittoria, affiancando studenti e operatori nel mercatino dei libri usati, delle specialità etniche e dei lavori realizzati dagli stessi allievi delle due scuole.

Basket, Sport

Seguici anche su
Segui telebrindisiweb su TwitterSegui telebrindisiweb su Facebook

.

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Brindisi R.S. n°2/2012 del 17/02/2012 – Direttore Responsabile Cristina Giorgino Cavallo – contatti: redazione@telebrindisi.tv – tel. +39 3290615650 – Editore Multimedia Communication sas