Il Distretto Aerospaziale Pugliese in due focus

493 Visualizzazioni dal 1 Gennaio 2013

inserito da il 8 marzo Print

Il Distretto Aerospaziale Pugliese in due focus

Il Distretto Aerospaziale Pugliese, che si appresta a ricevere tra un paio di settimane la visita di una importante delegazione canadese, evento organizzato in collaborazione con Regione Puglia, Sprint Puglia e rappresentanza diplomatica del Canada in Italia, entra nuovamente per il suo percorso di sviluppo, il suo sistema di governance e i suoi risultati sul piano della ricerca e della formazione, in alcuni studi e rapporti promossi da importanti soggetti nazionali. E più precisamente, nel IV Rapporto Annuale dell’Osservatorio Nazionale dei Distretti Italiani assieme ad altre quattro realtà, e in una ricerca del Cerpem per Invitalia.

Invitalia, Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa SpA, assieme al Dipartimento per lo Sviluppo e la Coesione Economica del Ministero dello Sviluppo Economico, ha fatto svolgere tra febbraio e maggio 2012 una indagine al Centro di Ricerche per il Mezzogiorno su sei casi emblematici di applicazione dell’innovazione, di conoscenze industriali avanzate e di produzioni qualificate e strategiche per il Paese. Il Distretto Aerospaziale Pugliese è uno dei sei casi di studio selezionati dal Cerpem per Invitalia e Ministero.

Si tratta dei “distretti tecnologici meridionali più consistenti, differenziati e densi sotto il profilo delle imprese e dei soggetti istituzionali coinvolti: elettronica aquilana, aerospaziale campano e pugliese, ICT cagliaritano, meccatronica barese e elettronica catanese”, si legge nel preambolo della ricerca. “Sono distretti molto importanti per il Mezzogiorno. Innanzitutto, per la testimonianza della persistenza di un Sud industriale avanzato, dinamico, aperto. Non è poco, se
si pensa all’intonazione politica e culturale dominante negli ultimi due decenni nel nostro paese.

Sono distretti importanti perché alimentano circuiti istituzionali complessi sia nell’arena delle imprese che in quella della formazione del capitale umano e della ricerca e, soprattutto, nella sfera delle interazioni e co-evoluzioni tra le due arene”.

“Sono distretti molto importanti per l’Italia. Nel Mezzogiorno tecnologico è sedimentato un patrimonio impressionante, unico, di capacità innovative, di saper fare sofisticato, di produzioni e istituzioni qualificate”, si premette nella presentazione dell’analisi della ricerca di Invitalia.

Ma è ciò che conferma anche l’Osservatorio Nazionale dei Distretti Italiani, emanazione della Federazione dei Distretti Italiani, voluta anche da UnionCamere, uno dei partner dell’Osservatorio assieme a Intesa San Paolo. Nel suo IV Rapporto, che sarà presentato a Roma il 21 marzo presso UnionCamere, il Distretto Aerospaziale Pugliese è uno di cinque distretti citati come eccellenze nel focus affidato alla Fondazione Symbola.

“Il fatto che il Distretto aerospaziale continui ad essere misurato e considerato da autorevoli soggetti istituzionali una delle eccellenze nazionali da prendere ad esempio dimostra come anche nel Mezzogiorno si possa riuscire pensare e lavorare in una logica di squadra”, commenta il presidente del Dap, Giuseppe Acierno, “E’ un ulteriore riconoscimento ascrivibile al lavoro dei nostri partner ed associati oltreché all’impegno e sostegno che l’amministrazione regionale
profonde per lo sviluppo del settore”.

 

.Notizie

Seguici anche su
Segui telebrindisiweb su TwitterSegui telebrindisiweb su Facebook

.

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Brindisi R.S. n°2/2012 del 17/02/2012 – Direttore Responsabile Cristina Giorgino Cavallo – contatti: redazione@telebrindisi.tv – tel. +39 3290615650 – Editore Multimedia Communication sas