Brindisi: La GdF sequestra beni per 250 mila euro ad un imprenditore ittico per evasione I.V.A.

341 Visualizzazioni dal 1 Gennaio 2013

inserito da il 7 marzo Print

Militari della Compagnia della Guardia di Finanza di Brindisi, all’esito di specifiche indagini finalizzate a rilevare l’esistenza di consistenze patrimoniali di valore “equivalente” all’imposta sottratta al Fisco, hanno eseguito un provvedimento di sequestro preventivo, disposto dalla locale Autorità Giudiziaria,  di beni per  un valore complessivo di circa 250 mila euro, nei confronti di un’impresa operante nel settore ittico.

Il  vincolo cautelare, equivalente all’ammontare dell’omesso versamento dell’I.V.A., è stato applicato su un conto corrente e quattro immobili.

 

L’operazione odierna, che si inquadra nell’ambito del piano della lotta all’evasione fiscale con la successiva azione di aggressione dei patrimoni illecitamente accumulati, scaturisce da pregressa attività ispettiva, condotta dalle Fiamme Gialle di Brindisi, nel corso della quale è stato accertato, per gli anni 2007 – 2008 e 2009, l’omesso versamento dell’I.V.A., con la conseguente segnalazione all’Autorità Giudiziaria di un responsabile.

.Notizie

Seguici anche su
Segui telebrindisiweb su TwitterSegui telebrindisiweb su Facebook

.

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Brindisi R.S. n°2/2012 del 17/02/2012 – Direttore Responsabile Cristina Giorgino Cavallo – contatti: redazione@telebrindisi.tv – tel. +39 3290615650 – Editore Multimedia Communication sas