ADOC : Condizioni igienico sanitarie di vie e piazze cittadine

328 letture dal 1 Gennaio 2013

inserito da il 5 marzo Print

 

Parlare di vera e propria emergenza igienica sanitaria nella città di Brindisi potrà sembrare troppo comunque non sfugge a molti la situazione critica in cui versano diverse zone della città. Diverse le lamentele e le segnalazioni che giornalmente ci giungono dai cittadini residenti. Né le iniziative messe in campo dall’amministrazione comunale, come nel caso dei dispenser dei sacchetti per la raccolta delle deiezioni canine, né quelle messe in campo dal comando di Polizia municipale, che si limita ad annunciare situazioni nei limiti dell’ordinaria normalità ( vedi comunicato del 3 c.m.), riescono ad arginare un fenomeno divenuto oramai insostenibile.

Da settimane ormai i Totem non sono più dotati di sacchetti, rimane quindi il messaggio pubblicitario ma non il servizio, sarà stato questo l’intendimento iniziale dell’amministrazione comunale? Sia che ci si trovi in pieno centro che in periferia il risultato è sempre lo stesso: manti erbosi ed arredo urbano, oltre ad attrezzature ludiche o di svago per bambini, impestate da materiale organico e rifiuti di ogni genere.

Diverse le vie e le piazze divenute off limits per i “normali cittadini” come ad esempio le centralissime via Mazzini, Corso Garibaldi, parco di Via del Mare e Piazza Vittorio Emanuele oltre a parco “Alessia”, di fronte all’ex ospedale Di Summa o piazza Virgilio dove la situazione è davvero critica. Nei punti che dovrebbero essere di ritrovo e socializzazione l’aria è divenuta irrespirabile, l’incuria e l’assenza di interveneti di ordinaria pulizia fanno il resto. Ci chiediamo se l’aria che si respira e lo spettacolo indecoroso che sono a costretti a subire i cittadini si protrarrà anche nel periodo estivo quale sarà la situazione che andremo a commentare? Altro capitolo quello concernente la sicurezza, premesso che in più occasioni si assiste, in luogo pubblico, a vere e proprie scorribande di “amici a quattro zampe” che diviene vero e proprio elemento di preoccupazione specie quando si è in presenza di bambini.

Si chiede, pertanto, un intervento urgente che ristabilisca un controllo più accurato sui temi sopra citati sia in termini di attività di Polizia municipale prevenendo e sanzionando comportamenti non conformi alle ordinanze esistenti, sia in termini di servizi per la pulizia dei luoghi ( taglio erba e rimozione rifiuti) ed un’attività correlata di disinfestazione.

.Notizie

Seguici anche su
Segui telebrindisiweb su TwitterSegui telebrindisiweb su Facebook

.

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Brindisi R.S. n°2/2012 del 17/02/2012 - Direttore Responsabile Cristina Giorgino Cavallo - contatti: redazione@telebrindisi.tv - tel. +39 3290615650 - +39 3925630311 - Edita da Multimedia Communication sas