Basket Campionato DNB – 23^ GIORNATA AMATORI PESCARA vs ANT BASKET FRANCAVILLA 75-71

910 letture dal 1 Gennaio 2013

inserito da il 4 marzo Print

Basket Campionato DNB – 23^ GIORNATA  AMATORI PESCARA vs ANT BASKET FRANCAVILLA 75-71

L’ANT Basket Francavilla non riesce a ripetere le ottime prove sfoderate nelle ultime gare, sprecando l’importante occasione di aggiudicarsi l’incontro-spareggio con l’Amatori Pescara. Eppure il match sembrava essersi messo bene per i biancazzurri nella prima parte della gara; ma un terzo quarto sotto ritmo comprometteva l’andamento della gara rendendo vano l’ultimo tentativo, peraltro quasi riuscito, di riacciuffare la gara nel finale.

Alla palla a due coach Olive parte con il quintetto formato da Rotondo, Sodero, Nobile, Mascherpa e Comignani; sponda biancorossa risponde coach Trullo con Di Carmine, Gilardi, Lagioia, Mlinar e Maino.

Apre Nobile con la tripla dello 0-3 seguita dalla schiacciata di Mlinar. Partenza un po’ sottotono da parte di entrambe le formazioni con la gara che stenta a decollare. Al 6’ la partita si accende grazie alle conclusioni dalla lunga distanza: la prima la realizza ancora Nobile, poi Mascherpa e due volte Maino per i padroni di casa (11-13). Poi Mascherpa in contropiede e ancora una tripla di Comignani portano il punteggio sul 12-18 a 3,30” dalla fine con il vantaggio che aumenta grazie alla conclusione dalla media del subentrato Richotti. È il miglior momento dei biancazzurri che, con il semigancio di Rotondo a 1’ dalla fine, conquistano il massimo vantaggio di +10. La frazione si chiude sul 16-24 con l’ANT che dopo un avvio di studio sembra aver preso le giuste misure agli avversari.

All’avvio di seconda frazione Pescara si presenta con Diener al posto di Mlinar; ed è proprio il nuovo entrato ad aprire le marcature con un canestro da sotto seguito da una tripla di Di Donato che ridà vigore alla formazione di casa (21-24). Nobile colpisce ancora dalla lunga distanza ma Pepe con 4 punti di fila riporta sotto Pescara (26-27) con il pronto time-out chiamato da coach Olive. Lagioia realizza il canestro del sorpasso con i biancazzurri che in questo quarto sembrano essere rientrati in campo inspiegabilmente scarichi rispetto alla prima frazione. Al 5’ Comignani, però, riporta su i biancazzurri che tentano un nuovo allungo (29-33) ma la cattiva gestione della palla in due possessi seguenti consentono a i padroni di casa di rientrare in partita e di ripassare in vantaggio a 30” dalla fine (35-33). Ancora sbagliato l’ultimo possesso dei biancazzurri che vanno così al riposo lungo in svantaggio di 2 punti.

Al rientro sul parquet il punteggio torna in parità con il 2/2 di Rotondo ma subito dopo il pivot biancazzurro commette un’ingenuità con un urlo di imprecazione poco ortodosso, dopo un suo errore, sanzionato dagli arbitri con un fallo tecnico che costa 3 punti ai biancazzurri. Buon momento per i padroni di casa che operano il loro primo allungo della gara + 8 a 6’:3’” dalla fine (45-37). Dopo un tentativo di rientro in gara dei biancazzurri, due conclusioni dai 6,75 pescaresi portano il punteggio sul 56-45 a 2’ dalla fine. I biancazzurri non riescono a reagire e, dopo una conclusione da sotto di Gilardi, lo svantaggio diventa di – 13 punti. Un tiro libero di Nobile fissa il finale di quarto sul 58-46.

I biancazzurri al rientro sul parquet profondono l’ultimo sforzo nel tentativo di riacciuffare la gara, ma uno scatenato Maino fra le fila biancorosse tiene ancora a distanza gli ospiti. A -4’:50” dalla fine il canestro di Dagnello porta finalmente lo svantaggio sotto la doppia cifra (66-58). Ancora Dagnello dalla media accorcia a -6. I biancorossi di casa sembrano ora vacillare e a 3’ e 16” dalla fine Rotondo dalla lunetta, con un 2/2 porta il punteggio sul 66-62. L’ANT riconquista ancora palla e Mascherpa fallisce la tripla del possibile -1; con entrambe le squadre in bonus, gli ultimi minuti si decidono con le conclusioni dalla lunetta ; Maino e Gilardi, realizzano il 4/4 del +8 biancorosso a -2’ e 10” dalla fine. Mascherpa esce per 5 falli ma i biancazzurri ancora non si arrendono e ad 1 minuto dalla fine, con l’1/2 di Rotondo dalla lunetta, si portano sul -3; è l’ultimo sussulto biancazzurro: si ricorre al fallo sistematico ma Maino e Gilardi per i padroni di casa non falliscono dalla lunetta rendendo ormai incolmabile lo svantaggio a pochi secondi dalla fine (75-68). Gli ultimi punti sono di Rotondo con una conclusione da 3 che fissa il punteggio finale sul 75-71.

Una prestazione al di sotto dello standard non sminuisce certo la forza dei biancazzurri che finora hanno disputato certamente un campionato al di sopra di ogni aspettativa ma considerando che, malgrado una gara non al massimo, sono riusciti a rimanere in gara nel finale contro un avversario di indubbio valore, resta ancor di più il rammarico per l’occasione persa, ripensando che, con una maggiore concentrazione e cattiveria, si sarebbero potuti portare a casa i due importantissimi punti.

Ora si volta pagina pronti a sfruttare il prossimo turno interno con la Serapo Gaeta per respingere gli attacchi delle inseguitrici Bisceglie e Martina, entrambe ora a -2 punti in classifica, ma impegnate domenica prossima nello scontro diretto.

 

Bruno Passaro

addetto stampa

ANT Basket Francavilla

 

 

Basket, Sport

Seguici anche su
Segui telebrindisiweb su TwitterSegui telebrindisiweb su Facebook

.

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Brindisi R.S. n°2/2012 del 17/02/2012 - Direttore Responsabile Cristina Giorgino Cavallo - contatti: redazione@telebrindisi.tv - tel. +39 3290615650 - +39 3925630311 - Edita da Multimedia Communication sas