Tuturano: Bimbo contesto. Resta con papà

1.054 Visualizzazioni dal 1 Gennaio 2013

inserito da il 23 febbraio Print

Finalmente un raggio di sole nella triste vicenda del bambino di Tuturano. La corte di Appello di Taranto, presieduta dal dott. Scisci, relatore dott.ssa Cosenza, accogliendo l’istanza presentata dall’avv. familiarista Lorenzo Iacobbi, ha concesso la sospensiva al provvedimento del Tribunale per i minorenni di Taranto il quale aveva disposto l’allontanamento del bambino dalla casa del padre per collocarlo in una struttura in attesa di essere sottoposto a perizia psicologica al fine di verificare la bonta’ delle dichiarazione rese dal piccino in data 24.08.2012 presso il nucleo di P.G. Del Tribunale per i minorenni di Taranto.

Le contestate violazioni delle norme contenute nella convenzione internazionale dei diritti del fanciullo di New York, della Carta Internazionale di Strasburgo, unite alla mancata applicazione dei protocolli contenuti nella Carta di Noto e di Venezia in materia di ascolto, tutte puntualmente e meticolosamente sollevate dal legale del papà del bambino, hanno indotto i giudici d’appello a sospendere ogni azione tesa alla sottrazione del minore ed a far piena luce sulla vicenda.

A questo punto si attendono ulteriori verifiche e valutazioni sull’operato dei giudici minorili e del consulente d’ufficio nominato, ma un dato è certo…il bambino da questa sera potrà dormire sereno tra le braccia del suo papà!

Finalmente il piccolo “GUGU’” ha potuto sentirsi libero di essere un bambino, con l’auspicio che gli venga resa la sua innocente spontaneita’ meritoria di Giustizia. Ancora comunque non puo’ andare a scuola, ma il padre del piccino gia da domani si attivera’ affinche gli vengano riconosciuti i diritti inalienabili che finora, con troppa arrogante facilita’ gli sono stati fraudolentamente negati.

Le associazioni esultano per questa meritatissima vittoria della democrazia e dei bambini, con l’auspicio che mai piu’ nessun bambino debba passare cio’ che e’ stato illegittimamente perpretato all’innocente “GUGU’”.

Una nota particolare di merito all’avvocato Lorenzo Iacobbi che ha con passione ha difeso strenuamente il diritto del suo assistito, Francesco Cellie, ma come lui stesso dichiara: io difendo i bambini!!!!

 

 

Francesco Cellie

.Notizie

Seguici anche su
Segui telebrindisiweb su TwitterSegui telebrindisiweb su Facebook

.

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Brindisi R.S. n°2/2012 del 17/02/2012 – Direttore Responsabile Cristina Giorgino Cavallo – contatti: redazione@telebrindisi.tv – tel. +39 3290615650 – Editore Multimedia Communication sas