Porto: Diritti di imbarco, il TAR da ragione agli agenti marittimi di Brindisi

465 Visualizzazioni dal 1 Gennaio 2013

inserito da il 26 gennaio Print

La categoria degli agenti marittimi del porto di Brindisi informa che il TAR di Lecce, con sentenza n.741/2012 depositata il 25 gennaio scorso, ha accolto il ricorso presentato dall’ Associazione degli Agenti Marittimi Raccomandatari del Compartimento di Brindisi e da altri operatori marittimi, annullando le ordinanze dell’Autorità Portuale che negli anni hanno imposto illegittimamente i diritti di imbarco su passeggeri ed autoveicoli.

La decisione dà ragione a quanto da sempre sostenuto dagli agenti marittimi che hanno denunziato come le suddette tariffe imposte agli armatori , oltre che illegittime, rappresentassero un grave handicap per lo sviluppo del nostro porto e che le ingenti somme ricavate non venissero utilizzate per interventi sulle infrastrutture e servizi dedicati ai passeggeri.

Si tratta di una sentenza storica, per cui si esprime il vivo apprezzamento per l’operato dei Giudici del TAR di Lecce auspicando che l’intervento decisivo del Tribunale serva a riportare in termini corretti i rapporti a volte conflittuali tra l’Autorità Portuale e gli operatori marittimi.

Da ultimo intendiamo esprimere il nostro ringraziamento all’avvocato Tommaso Marrazza per l’eccellente opera professionale svolta.

.Notizie

Seguici anche su
Segui telebrindisiweb su TwitterSegui telebrindisiweb su Facebook

.

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Brindisi R.S. n°2/2012 del 17/02/2012 – Direttore Responsabile Cristina Giorgino Cavallo – contatti: redazione@telebrindisi.tv – tel. +39 3290615650 – Editore Multimedia Communication sas