SI Democrazia chiede la revoca della delibera dell’accorpamento con Lecce

309 Visualizzazioni dal 1 Gennaio 2013

inserito da il 9 gennaio Print

l decreto legge 188/12 che prevedeva il riordino delle province con accorpamenti di alcune e l’istituzione delle città metropolitane non è, come è noto, convertito in legge dal Parlamento nel termine previsto di sessanta giorni, pertanto decade. L’annuncio del ministero della Giustizia è stato pubblicato dalla Gazzetta Ufficiale 7/2013.

Alla luce di questa ufficialità il movimento Sì Democrazia presenterà nella prossima seduta consiliare un ordine del giorno col fine di far ritirare la delibera con la quale venne approvato l’accorpamento alla provincia di Lecce.

Sì Democrazia auspica che le forze politiche che saranno chiamate a governare affrontino tale problema in modo totalmente diverso nel pieno rispetto dei territori e delle loro volontà. Se le province sono considerate “enti inutili” e fonte di sperperi allora si pensi a una loro totale abolizione non prima però di aver concepito una nuova organizzazione del territorio.

 


.Notizie

Seguici anche su
Segui telebrindisiweb su TwitterSegui telebrindisiweb su Facebook

.

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Brindisi R.S. n°2/2012 del 17/02/2012 – Direttore Responsabile Cristina Giorgino Cavallo – contatti: redazione@telebrindisi.tv – tel. +39 3290615650 – Editore Multimedia Communication sas