Ostuni Piazza Fontana: Film e libro per ricordare la strage

240 Visualizzazioni dal 1 Gennaio 2013

inserito da il 14 dicembre Print

L’amministrazione Comunale di Ostuni ha organizzato per sabato prossimo 15 dicembre due iniziative per ricordare la strage di Piazza Fontana avvenuta a Milano il 12 dicembre 1969.
Sabato 15 dicembre alle ore 9,30 presso il Cinema Roma sarà proiettato il film “Romanzo di una strage” per la Regia di Marco Tullio Giordana con la partecipazione degli Istituti scolastici superiori di Ostuni. Alla proiezione interverrà anche il giornalista Paolo Cucchiarelli autore del libro “Il segreto di Piazza Fontana” testo da cui è liberamente tratto il film di Giordana.
TRAMA: UN FILM DRAMMATICO CHE RIPERCORRE LA STRAGE DI piazza Fontana, a Milano quando alle ore 16,37, un’esplosione devasta la Banca Nazionale dell’Agricoltura, ancora piena di clienti. Muoiono diciassette persone e altre ottantotto rimangono gravemente ferite. Nello stesso momento, scoppiano a Roma altre tre bombe, un altro ordigno viene trovato inesploso a Milano. E’ evidente che si tratta di un piano eversivo e la Questura di Milano è convinta della pista anarchica. Ci vorranno molti mesi prima che la verità venga a galla rivelando una cospirazione che lega ambienti neonazisti veneti a settori deviati dei servizi segreti. La strage di Piazza Fontana inaugura la lunga stagione di attentati e violenze degli anni di piombo”.
Sempre sabato 15 dicembre alle ore 18 presso l’auditorium “Giovanni Semerano” della Biblioteca Comunale si svolgerà la presentazione del libro “Il segreto di Piazza Fontana” scritto dal giornalista parlamentare Paolo Cucchiarelli.
Alla presentazione del libro, oltre all’autore, parteciperà il sen. Giovanni Pellegrino, già componente della Commissione Stragi, il Sindaco di Ostuni Domenico Tanzarella e il tenore Joe Fallisi, che ha cantato una versione della Ballata del Pinelli.
IL LIBRO: Il volume di Cucchiarelli parte da quel ”venerdì nero, 12 dicembre 1969. In un Paese che dopo il fascismo e la guerra civile si credeva innocente, quattro esplosioni lacerano il pomeriggio invernale, una a Milano e tre a Roma. Per la più grave, alla Banca nazionale dell’agricoltura di piazza Fontana a Milano, moriranno in diciassette. I feriti sono in tutto centocinque. Comincia la strategia della tensione, comincia la stagione dei sotterfugi e delle manipolazioni, della corruzione e dei soprusi: la stagione che dura ancora oggi. Leggete, leggete questo libro. La sua serietà, la sua passione per la verità – in un Paese in cui questi sono pregi rari – ha portato l’autore a indagare per dieci anni e a penetrare la cortina di acciaio di un segreto coltivato da tutte le parti politiche. Il segreto indicibile delle doppie bombe, piazzate dagli anarchici e raddoppiate dai fascisti; il segreto delle altre due bombe scomparse e dell’esplosivo utilizzato in quel giorno fatidico; quel che sapeva la DC, quel che sapeva il PCI, quel che sapevano gli USA e la NATO. Un segreto che non salva nessuno. E che spiega anche la tragica morte di Pinelli, Calabresi, Feltrinelli. Dopo troppe assoluzioni, dopo che con l’ultima sentenza i parenti delle vittime sono stati condannati a risarcire le spese processuali, il nostro Pasticciaccio finalmente si sbroglia, in un libro che riserva tanti colpi di scena quante sono le sue pagine”.

.Notizie

Seguici anche su
Segui telebrindisiweb su TwitterSegui telebrindisiweb su Facebook

.

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Brindisi R.S. n°2/2012 del 17/02/2012 – Direttore Responsabile Cristina Giorgino Cavallo – contatti: redazione@telebrindisi.tv – tel. +39 3290615650 – Editore Multimedia Communication sas