Basket : La Technoacque Fasano ci mette il cuore, ma non basta

322 Visualizzazioni dal 1 Gennaio 2013

inserito da il 10 dicembre Print

La Technoacque Fasano non riesce a ripetere l’impresa di Castellana nel turno infrasettimanale, e contro la Tecnomedica Adria Bari perde 65-68, dopo un incontro in cui la fortuna non è stata complice. Coach Ciccio Colucci al suo esordio casalingo deve rinunciare a Risolo, a letto con l’influenza, ed è costretto a schierare Persichella e Santoro non in perfette condizioni fisiche. I biancoazzurri partono bene nei primi minuti, con senza errori in attacco e Persichella sempre presente al rimbalzo difensivo. L’Adria reagisce con Scavo, Delli Carri e De Feo che fa valere i suoi chili sotto canestro, e piazza un break di 10-2 che porta il risultato in leggero vantaggio per gli ospiti alla fine dei primi 10’. Nel secondo quarto la Technoacque ricomincia bene mandando tutti a canestro, e segna un parziale di 12-5 che vale un vantaggio di 5 punti. L’infortunio al polpaccio di Persichella si riacutizza e lo obbliga a uscire dal campo. Coach Colucci è costretto a schierare una formazione di soli esterni, gli schemi saltano e la difesa a zona non ferma l’esperta formazione barese che segna un break di 9-1. Si va negli spogliatoi sul 29-35. Nel terzo quarto Persichella rientra stoicamente in campo, i biancoazzurri serrano le file in difesa e concedono all’Adria solo 7 punti in tutto, aumenta anche l’intensità offensiva e la frazione si chiude con il Fasano in vantaggio di 2 punti. Il prezzo da pagare nell’ultimo quarto per questo sforzo è il carico di falli: Sibilio, Rosato e Santoro partono con 4 falli personali. Il primo a dover abbandonare la partita è Rosato, a 7’ dalla fine, seguito da Santoro quando mancano 2’. Nonostante tutto i biancoazzurri lottano e mantengono aperto l’incontro: Sirena, Sibilio e Persichella recuperano lo svantaggio e a 45 secondi dalla fine il risultato è 62-64. Un errore in attacco innesca il contropiede degli ospiti, che consolidano il vantaggio segnando due tiri liberi. La tripla di Sirena allo scadere serve solo a ridurre il divario finale.

Basket, Sport

Seguici anche su
Segui telebrindisiweb su TwitterSegui telebrindisiweb su Facebook

.

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Brindisi R.S. n°2/2012 del 17/02/2012 – Direttore Responsabile Cristina Giorgino Cavallo – contatti: redazione@telebrindisi.tv – tel. +39 3290615650 – Editore Multimedia Communication sas