RIFORMA ELETTORALE, CURTO (FLI): “ SI ALLE PREFERENZE. MACCHINA DELLA VERITA’ PER IL PDL”.

524 Visualizzazioni dal 1 Gennaio 2013

inserito da il 18 novembre Print

“ La riforma della legge elettorale in senso proporzionale, e con la reintroduzione della/e preferenze è importante, politicamente, quanto, se non di più, di quanto non lo sia l’election day, motivo per cui se il Pdl è nelle condizioni di minacciare la caduta del governo in caso di mancato accorpamento delle elezioni regionali con quelle politiche, a maggior ragione può togliere la fiducia al governo Monti, ove non si dovesse approvare celermente la riforma della legge elettorale. Tutto il resto è fuffa! “.

Lo dice in una nota il consigliere regionale di Futuro e Libertà, Euprepio Curto, a margine delle dichiarazioni del leader regionale del Pdl, Raffaele Fitto, che in una intervista ha dichiarato che il modello di legge elettorale del Pdl è quello che prevede la scelta dei parlamentari da parte dei cittadini.

“ Nutro molti dubbi – ha poi dichiarato Curto – che le cose stiano effettivamente in tal modo, almeno per due ordini di motivi: il primo risiede nel fatto che è notoria l’esistenza di una nutrita lista di parlamentari del Pdl che ha già dichiarato che alla Camera dei Deputati avrebbe utilizzato il voto segreto per affossare la riforma di una legge elettorale che avesse previsto la reintroduzione delle preferenze. Il secondo, ipotizzabile, ma molto verosimile, è che anche i leader regionali vogliano riservarsi il privilegio di “nominare” deputati e senatori di assoluta fiducia personale, prima ancora che politica”.

“Resta il fatto – ha concluso Curto – che la reintroduzione delle preferenze potrebbe costituire il primo passo verso un recupero di credibilità della politica. Onde, se il Pdl intende perseguire tale scopo non ha che un’arma: rinunciare al voto segreto alla Camera dei Deputati quando si tratterà di votare la legge elettorale, e, ove lo impediscano i regolamenti parlamentari, modificarli rendendoli omogenei a quelli del Senato della Repubblica, dove il voto segreto non è previsto. Della serie: Di lì si parrà la sua nobilitate”.

.Notizie

Seguici anche su
Segui telebrindisiweb su TwitterSegui telebrindisiweb su Facebook

.

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Brindisi R.S. n°2/2012 del 17/02/2012 – Direttore Responsabile Cristina Giorgino Cavallo – contatti: redazione@telebrindisi.tv – tel. +39 3290615650 – Editore Multimedia Communication sas