Ferrarese:“O con Lecce, o con Taranto o Grande Salento l’importante è che Brindisi non sia considerata una nobile decaduta”

576 Visualizzazioni dal 1 Gennaio 2013

inserito da il 15 novembre Print

“Visto che negli ultimi giorni il mio pensiero e le mie parole sono stati spesso, e voglio credere non strumentalmente, male interpretati, chiarisco ancora una volta la mia posizione sulla questione dell’accorpamento”. E’ quanto dichiara il Presidente di ‘Noi Centro’, Massimo Ferrarese. “Per me – aggiunge Ferrarese – non esiste alcuna preclusione per nessuna delle soluzioni prospettate, né quella di Lecce, né quella di Taranto, né ovviamente per quella del Grande Salento che tra i primi ho proposto, in tempi non sospetti, di istituire.
Per questo – continua il Presidente – ho lasciato liberi i rappresentanti comunali della forza politica che rappresento di decidere la soluzione più opportuna nei rispettivi comuni. Il mio desiderio è solo che questo smembramento faccia perdere il meno possibile la propria identità culturale, sociale ed economica a quella che è stata la nostra Provincia e che venga tutelata la dignità di Brindisi in ogni sede”.
“Desidero solo che – conclude il Presidente Ferrarese -, in qualsiasi direzione si vada, lo si faccia con la consapevolezza che si debba ottenere il massimo delle garanzie e il riconoscimento, da parte di chi diventerà la città-partner nella nuova avventura, che Brindisi è una realtà viva e ambiziosa, e non una nobile decaduta”.

UFF. STAMPA ‘NOI CENTRO’

 

.Notizie

Seguici anche su
Segui telebrindisiweb su TwitterSegui telebrindisiweb su Facebook

.

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Brindisi R.S. n°2/2012 del 17/02/2012 – Direttore Responsabile Cristina Giorgino Cavallo – contatti: redazione@telebrindisi.tv – tel. +39 3290615650 – Editore Multimedia Communication sas