Cedat 85 sconfitta in quattro set

348 Visualizzazioni dal 1 Gennaio 2013

inserito da il 22 ottobre Print

La Cedat 85 San Vito non approfitta del turno casalingo per brindare alla prima vittoria e soccombe in quattro set all’Ornavasso. La squadra piemontese, giunta in Puglia con il chiaro intento di continuare a raccogliere punti e confermarsi nelle zone nobili della classifica, ha centrato l’obiettivo battendo per 1-3 le locali.
Un risultato sul quale pesano tantissimo i primi due set nei quali le sanvitesi hanno lasciato fare tutto alle avversarie che sembravano padrone incontrastate del campo, in grado di gestire a proprio piacimento il match.
Due set, quelli iniziali, che hanno segnato l’andamento della gara. Quando le sanvitesi si sono finalmente risvegliate dal lungo ed incomprensibile torpore hanno cercato di rimettere in piedi l’incontro. Sono riuscite a conquistare in rimonta il terzo set, portandosi dallo 0-7 al 7-9 e poi all’11 pari. Grazie agli attacchi della Nikic hanno messo la freccia e sono state brave nel contenere il ritorno di fiamma delle avversarie.
Vinta la terza frazione, la Cedat ha dato l’impressione di poter portare la gara al tie-break: dopo aver combattuto ad armi pari nelle fasi iniziali del quarto set (6-6) ha tentato lo sprint (10-7); poi, con un ace di capitan Della Rosa, si è portata addirittura sul 17-13. L’Ornavasso si è rifatto sotto, ha impattato a quota 19 ma è stata ancora la Cedat a tentare l’allungo (21-20). Nelle concitate fasi finali del set, puntuale (era successo anche domenica scorsa sul campo del Fontanellato) è giunta una clamorosa svista dell’arbitro che ha regalato alle ospiti il punto del 23-25 con il quale le piemontesi hanno chiuso set e partita. Il pallone murato dall’Ornavasso era di poco fuori ma l’arbitro non ha avuto esitazione alcuna nel decretarlo dentro, suscitando le comprensibili proteste di atlete e tifosi.
“Quell’incredibile errore rappresenta un grave episodio – si sfoga a fine gara il presidente Luigi Sabatelli – che ci danneggia nel punteggio e rischia di danneggiare l’immagine di questa società e del suo pubblico, indicato come il migliore della A2 nella passata stagione”.
A proposito di pubblico, da segnalare che all’inizio della gara anche il Coni provinciale ha voluto premiare i tifosi biancazzurri e in particolare il gruppo delle “Teste Matte”: è stato il presidente Nicola Cainazzo a consegnare una targa ed un gagliardetto; un anticipo di quella che sarà la premiazione ufficiale che la Lega Pallavolo serie A femminile farà da qui a qualche settimana.

Sport, Volley

Seguici anche su
Segui telebrindisiweb su TwitterSegui telebrindisiweb su Facebook

.

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Brindisi R.S. n°2/2012 del 17/02/2012 – Direttore Responsabile Cristina Giorgino Cavallo – contatti: redazione@telebrindisi.tv – tel. +39 3290615650 – Editore Multimedia Communication sas