Gestione del Centro di Aggregazione Giovanile, Rione Paradiso.

352 Visualizzazioni dal 1 Gennaio 2013

inserito da il 12 ottobre Print

La FP CGIL di Brindisi, unitamente alla CGIL Confederale, nei giorni scorsi ha chiesto ed ottenuto un incontro insieme ai Dipendenti del centro di Aggregazione Giovanile di Brindisi, con il Sindaco Mimmo Consales e l’assessore Marika Rollo, per discutere della gestione del Centro in oggetto, per conoscere la volontà dell’Amministrazione Comunale, in qualità di committente, relativamente al futuro del servizio in questione (patrimonio culturale e sociale del Territorio) anche a garanzia della salvaguardia dei livelli occupazionali.

Le attività del CAG, promuovono percorsi d’integrazione e inclusione sociale in un “particolare” quartiere della Città come argine alla dispersione scolastica, alle devianze giovanili, al disagio sociale in genere, ecc..

Nel corso dell’incontro il Sindaco ha apprezzato il grande lavoro che il personale sta svolgendo per la collettività Brindisina ed è forte la volontà di salvaguardare anche questo patrimonio Cittadino, di fatto ha promesso che non ci dovrebbero essere problemi fino a fine anno 2012, senza nascondere le grosse difficoltà economiche in cui versa l’Ente.

Ha rimarcato i continui tagli allo stato sociale da parte del Governo nazionale, le serie difficoltà economiche future per garantire i livelli assistenziali che la Città di Brindisi offre, comunque l’Amministrazione Comunale è impegnata al recupero di somme che il Comune di Brindisi vanta a vario titolo da Enti e privati, ha assicurato l’impegno degli uffici comunali per ottimizzare i costi e trovare seriamente le risorse anche per tutti i servizi che all’inizio del 2013 avranno naturale scadenza ed ha chiesto a tutti un forte senso di responsabilità e collaborazione.

La CGIL ha chiaramente dichiarato che i livelli occupazionali e le garanzie giuridico– economiche dei dipendenti sono irrinunciabili, ma è pronta a scommettere per trovare tutte le soluzioni nell’interesse anche della collettività Brindisina ed è per questo che richiede da tempo un riavvio del confronto partendo proprio dall’analisi delle risorse disponibili e riprendendo la ormai ingiustificata sospensione del tavolo permanente di coprogettazione. Ciò è indispensabile per concretizzare, anche con l’attuale Amministrazione, una programmazione partecipata dei servizi, ribadendo che, da parte sindacale, non si è disposti ad accettare soluzioni già preconfezionate.

In questa fase di grave crisi economica c’è bisogno del contributo di tutti per evitare soluzioni a prima vista vicini al sociale ma sicuramente sbagliate o illogiche che potrebbero portare a breve dei danni inimmaginabili alle persone più bisognose. Come CGIL, si è disponibili ad ottimizzare i costi partendo dalle priorità assolute in termini di assistenza, tagliare il superfluo, eliminare eventuali privilegi e puntare a bandi di gara chiari a tutela di tutto il personale qualificato e già impiegato.

Il Segretario Generale Il Segretario Generale Il Segretario Provinciale

CGIL FP CGIL FP CGIL

Michela Almiento Antonio Macchia Vincenzo Cavallo

 

.Notizie

Seguici anche su
Segui telebrindisiweb su TwitterSegui telebrindisiweb su Facebook

.

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Brindisi R.S. n°2/2012 del 17/02/2012 – Direttore Responsabile Cristina Giorgino Cavallo – contatti: redazione@telebrindisi.tv – tel. +39 3290615650 – Editore Multimedia Communication sas