Innovazioni abusive non autorizzate nell’ambito del Porticciolo “Marina di Brindisi”

332 Visualizzazioni dal 1 Gennaio 2013

inserito da il 9 ottobre Print

Nell’ambito delle attività di vigilanza poste in essere per prevenire abusi a danno del demanio marittimo, la Capitaneria di Porto di Brindisi, nella mattinata odierna, ha provveduto ad effettuare importanti controlli presso il locale Porto Turistico “Marina di Brindisi” della soc. Bocca di Puglia S.p.a..
L’attività mirata a reprimere in un contesto molto più ampio tutti gli illeciti connessi con il mare sul territorio ha portato un risultato del tutto rilevante nell’ambito marinaresco brindisino.
E’ stato accertato, da parte dei militari intervenuti, che la predetta società aveva effettuato innovazioni abusive non autorizzate, nell’ambito della propria concessione demaniale marittima, posizionando, senza acquisire la preventiva autorizzazione ex art.24 del Reg. Cod. Nav., n.8 cancelli di accesso in metallo, in radice ai singoli pontili galleggianti destinati all’ormeggio delle unità da diporto.
Per tale comportamento antigiuridico il sodalizio in questione, nella persona del legale rappresentante, è stato deferito all’autorità giudiziaria ai sensi dell’ art.1161 cod. Nav.

.Notizie

Seguici anche su
Segui telebrindisiweb su TwitterSegui telebrindisiweb su Facebook

.

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Brindisi R.S. n°2/2012 del 17/02/2012 – Direttore Responsabile Cristina Giorgino Cavallo – contatti: redazione@telebrindisi.tv – tel. +39 3290615650 – Editore Multimedia Communication sas