Devolve il premio in denaro “Edison Pioneer” al Politecnico per finanziare due borse di studio per laureandi in ingegneria

692 Visualizzazioni dal 1 Gennaio 2013

inserito da il 8 ottobre Print

Devolve il premio in denaro “Edison Pioneer” al Politecnico per finanziare due borse di studio per laureandi in ingegneria

Dal Politecnico al Politecnico. Non è uno slogan o un rompicapo, bensì, più semplicemente, la sintesi di una storia personale di successo e di generosità.

Giuseppe Sassanelli, 39 anni, barese, è un ex studente del Politecnico di Bari. La sua storia professionale ha inizio proprio qui, a Bari, dove si laurea nel 1997 in Ingegneria meccanica. Discute una tesi sulla simulazione fluidodinamica di una camera di combustione. L’anno successivo accede al Dottorato di Ricerca in Ingegneria delle Macchine presso lo stesso Ateneo, nel corso del quale si occupa della cavitazione nelle turbopompe in collaborazione con il Nuovo Pignone di Bari. Nell’ambito del dottorato, si trasferisce per un anno all’Università del Michigan (USA), come “Visiting Researcher”, dove applica avanzate tecniche di visualizzazione, Stereo PIV, a problemi di cavitazione sui propulsori sottomarini della marina militare americana (US NAVY). Rientra a Bari, ma non conclude il dottorato di durata triennale, perché nel 2001 viene assunto presso il Nuovo Pignone di Firenze, (dal 1994 acquisito dalla multinazionale americana General Elettric & Company), come progettista aerodinamico. Per tre anni lavora alla progettazione di turbine a gas dove accresce la sua competenza trascorrendo diversi mesi in America presso la consociata General Elettric Energy.

Nel 2004 si occupa della progettazione di compressori centrifughi e nel 2006 diventa responsabile del team di sviluppo dei compressori, contribuendo sia al miglioramento che allo sviluppo di nuovi compressori per il mercato della General Elettric Oil&Gas.

Nel 2009 assume l’incarico di responsabile, nel dipartimento Ricerca & Sviluppo della progettazione aerodinamica di GE Oil&Gas, curando la progettazione di compressori, turbine a gas e a vapore e turboespansori. Dal 2011 estende la sua responsabilità allo sviluppo meccanico, occupandosi di progetti come la Wet gas Compression, Subsea compression.

Nella primavera del 2012 viene insignito dell’Edison Pioneer award, premio che riconosce tra tutti i tecnologi di General Elettric quelli che con il loro lavoro hanno maggiormente contribuito alla vitalità dell’azienda.

Il riconoscimento ha anche un valore economico, pari a 10.000 dollari. Sassanelli ricorda i suoi primi passi, grazie al Politecnico, e scrive al Rettore, Costantino: “Caro Rettore, mi è stato conferito il premio “Edison Pioneer” in denaro da devolvere in attività di ricerca in un ente di mia scelta, come ex studente ho deciso di girare questa somma (10k$) al Politecnico”.

Pronta la risposta del Rettore, “…innanzi tutto desidero rinnovarLe i ringraziamenti di tutto il nostro Politecnico per la Sua pregevole iniziativa, insieme – naturalmente – alle più sincere felicitazioni per l’importante riconoscimento ottenuto”.

Concordemente è stato deciso che la somma verrà utilizzata per finanziare due borse di studio, riservate a laureandi della laurea magistrale in Ingegneria Meccanica, per lo svolgimento di tesi di laurea in argomenti di interesse di General Elettric.

Le modalità di selezione e gli argomenti delle tesi di laurea verranno pubblicizzati a breve, anche attraverso il sito istituzionale del Politecnico di Bari, poliba.it.

Comunicato stampa.

ufficio stampa politecnico di bari

.Notizie

Seguici anche su
Segui telebrindisiweb su TwitterSegui telebrindisiweb su Facebook

.

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Brindisi R.S. n°2/2012 del 17/02/2012 – Direttore Responsabile Cristina Giorgino Cavallo – contatti: redazione@telebrindisi.tv – tel. +39 3290615650 – Editore Multimedia Communication sas