San Donaci: arresto di un uomo per detenzione illecita di sostanza stupefacente e detenzione abusiva di munizioni

2.044 Visualizzazioni dal 1 Gennaio 2013

inserito da il 6 ottobre Print

San Donaci: arresto di un uomo per detenzione illecita di sostanza stupefacente e detenzione abusiva di munizioni

I Carabinieri della Stazione Carabinieri di San Donaci, nella nottata di
ieri,  hanno tratto in arresto CHIRIVI’ Floriano, nato a Mesagne il
25.01.1981, residente a San Donaci, soggetto pluripregiudicato e da tempo
noto alle Forze dell’Ordine per reati concernenti lo spaccio delle sostanze
stupefacenti e altro.
L’arresto rientra nell’ambito di più ampi servizi disposti da tempo dal
Comando Provinciale CC di Brindisi, susseguenti ai gravi fatti verificatisi
in quel centro, volti soprattutto a disarticolare l’eventuale recrudescenza
di fenomeni di reato legati alla produzione e allo spaccio di sostanze
stupefacenti e psicotrope. L’ultima importante operazione di servizio
risale, in ordine di tempo, allo scorso 15 settembre quando, con un
massiccio impiego di uomini e mezzi, 2 soggetti vennero tratti in arresto
per spaccio di sostanza stupefacente ed evasione ed altri 11 indivisui
denunciati  per reati inerenti la coltivazione e lo spaccio di sostanze
stupefacenti e psicotrope, con conseguente sequestro di droga, anche in
piante.
In questa occasione, invece, l’intervento è stato mirato e, anche senza
l’ausilio di unità cinofile, ha portato alla scoperta di un notevole
quantitativo di sostanza stupefacente. In particolare sono stati sequestrati
gr. 550 circa di “marijuana, gr. 90 circa di hashish e 55 grammi circa di
cocaina, oltre a materiale vario atto al confezionamento. Il valore della
roba sequestrata supera, sul mercato i 5000 euro circa.
L’attività ha preso le mosse da un controllo alla circolazione stradale che
ha permesso di fermare il CHIRIVI’ a bordo della sua Audi sulla via vecchia
di Guagnano. Ad un attento controllo è emerso che occultava, nel vano vicino
alla leva del cambio, grammi 25 circa di marijuana che portava ad estendere
la perquisizione  anche presso il domicilio dove veniva rinvenuto, fra le
altre cose, un  panetto di hashish del peso di circa 90 grammi e poi,
all’interno di una statua votiva di Padre Pio, si rinveniva  un involucro
con all’interno grammi 500 circa di marijuana. Infine dietro la statua di
Padre Pio si rinvenivano ulteriori due involucri di cui uno contenente
grammi 55 circa di  cocaina e  uno 4 cartucce da caccia cal 12 caricate a
palle spezzate. C’è da aggiungere che nei pressi del nascondigli della droga
e delle munizioni erano presenti due cani di grossa taglia, specie “Corso”,
ovviamente con la finalità di allontanare eventuali “curiosi”.
La Audi A4 di CHIRIVI’ Floriano, del valore di non meno di 15.000 euro,
potente ed agile, al cui interno veniva rinvenuto lo stupefacente, veniva
sottoposta a sequestro poiché suscettibile di confisca e visto che veniva
utilizzate per lo spaccio.
L’arrestato è stato tradotto presso la casa circondariale di Brindisi in
attesa dell’interrogatorio di convalida. Le indagini proseguono per
ricostruire ulteriori aspetti di rilevanza investigativa.

 

.Notizie

Seguici anche su
Segui telebrindisiweb su TwitterSegui telebrindisiweb su Facebook

.

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Brindisi R.S. n°2/2012 del 17/02/2012 – Direttore Responsabile Cristina Giorgino Cavallo – contatti: redazione@telebrindisi.tv – tel. +39 3290615650 – Editore Multimedia Communication sas