RIORDINO PROVINCE, CURTO (FLI): “LA PROVINCIA DI BRINDISI NON E’ STATA ANCORA SOPPRESSA”.

584 Visualizzazioni dal 1 Gennaio 2013

inserito da il 22 settembre Print

“Spero che per quel poco che resta della credibilità della Politica si giunga quanto prima alla definizione della proposta che il governo regionale pugliese presenterà al governo nazionale riguardo al riordino delle province, ma intanto, se qualche assessore regionale delegato/a alla materia evitasse di esprimere pareri incauti, e comunque in controtendenza rispetto all’orientamento del Governo Monti, già questo sarebbe un gran risultato”.

Gelido il commento dell’ex senatore Euprepio Curto, attualmente consigliere regionale di Futuro e Libertà, in relazione alle dichiarazioni attribuite all’assessore regionale Dentamaro secondo la quale il governo sarebbe dispoinibile aprendere in considerazione l’ipotesi di una unica provincia: ( Brindisi – Taranto ) con due capoluoghi.

“Già oggi dallo Ionio – ha poi aggiunto Curto – si avvertono i segnali di un possibile dietrofront. Figuriamoci se la Provincia di Brindisi dovesse presentarsi alle successive trattative con perdite superiori a quelle subite dal povero generale Custer nella celebre battaglia di Little Bighorn”.

“ Così come – ha proseguito Curto – mi sembrano abbastanza intempestive le dichiarazioni di chi indica nella data del 7 agosto 2012 quella della soppressione della Provincia di Brindisi, facendo passare il messaggio secondo cui la Provincia di Brindisi non esiste più. Con tutto quel che ne consegue…”.

“ Tutto ciò non corrisponde al vero – ha incalzato l’esponente politico del partito di Gianfranco Fini – anche perché credo sia a tutti noto che il governo nazionale avrà tempo, fino al 24 dicembre di quest’anno, per adottare apposito atto legislativo ( Disegno di Legge o Decreto Legge ) che , una volta approvato dal Parlamento, renderà definitiva la soppressione di alcune province”.

“ Si dà il caso, però – ha precisato Curto – che prima della fine di gennaio le Camere saranno sciolte, e che, a causa delle festività natalizie, le stesse Camere non potranno riaprire i battenti prima del 15 gennaio. Un lasso di tempo troppo esiguo per poter pensare a licenziare un provvedimento di tal fatta”.

“ Si potrà obiettare – ha concluso Curto – : ma c’è il voto di fiducia. Appunto! Il rischio di un’imboscata politica c’è tutto. E, ove ciò dovesse malauguratamente accadere, tutte le Province sarebbero inopinatamente salve. Come dire: meditate gente, meditate!”.

Euprepio Curto

Consigliere regionale Futuro e Libertà

.Notizie

Seguici anche su
Segui telebrindisiweb su TwitterSegui telebrindisiweb su Facebook

.

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Brindisi R.S. n°2/2012 del 17/02/2012 – Direttore Responsabile Maurizio Matulli – contatti: redazione@telebrindisi.tv – tel. +39 3290615650 – Editore Multimedia Communication sas