Fasano :“Piano Nazionale delle Città”, emesso l’avviso per la presentazione, da parte dei privati, di progetti da far accedere a finanziamenti.

317 Visualizzazioni dal 1 Gennaio 2013

inserito da il 20 settembre Print

​ E’ stato emesso oggi dal Comune di Fasano l’avviso pubblico per la presentazione, da parte dei privati (cittadini o consorzi o associazioni o imprese) di progetti da far accedere ad appositi finanziamenti nell’ambito del “Piano Nazionale delle Città”, voluto dal governo-Monti con il cosiddetto “Decreto Sviluppo” (convertito nella Legge n. 134 dello scorso 7 agosto). Le proposte di interventi, da parte dei privati, dovranno giungere al Comune di Fasano entro le ore 12 del 29 settembre prossimo.
​«Abbiamo individuato, nel Piano Nazionale delle Città, l’ambito d’interesse denominato “Città della Trasformazione” – afferma il sindaco Lello Di Bari – che è sicuramente quello più attinente alle finalità degli obiettivi previsti dal decreto, giacché caratterizzato dall’idea di riqualificare un pezzo di territorio fortemente degradato sul piano paesaggistico e ambientale con conseguente disagio sociale. Il Piano ci consente di presentare un articolato programma di interventi, sia pubblici che privati, ed è qui la novità – spiega il sindaco – al fine di accedere ad appositi finanziamenti. Si tratta di un’opportunità da non lasciarsi sfuggire per lo sviluppo di un’area piuttosto vasta del territorio di Fasano centro. Peraltro, così proseguiamo il discorso di riqualificazione di aree degradate del nostro territorio – sottolinea Di Bari -. Vorrei ricordare, a tal proposito, gli otto progetti già accolti e finanziati (con quasi tre milioni di euro) relativi agli altrettanti interventi da realizzarsi a Torre Canne, che presentammo lo scorso anno nell’ambito del programma di rigenerazione urbana e che, presto, saranno cantierizzati. L’invito ai privati a presentare proposte interessanti – sottolinea il sindaco – è fondamentale per creare quella sinergia pubblico-privato senza la quale un territorio non può crescere. Stiamo, insomma, ponendo le basi per costruire – argomenta Di Bari – la Fasano del futuro, più bella, più competitiva, più adeguata alle sfide che ci attendono».
​L’Amministrazione comunale, dal canto suo, tra i progetti che sta mettendo a punto e che rientreranno nella programmazione da far accedere ai finanziamenti, ha individuato quello sulla «riqualificazione dell’area dell’ex mercato ortofrutticolo di proprietà comunale, in via Fascianello – spiega Giuseppe Angelini, assessore all’Urbanistica -; si tratta di un intervento complesso che porterà alla realizzazione di uffici comunali unitamente alla eventuale realizzazione di housing sociale e/o edilizia scolastica. Il progetto, finalizzato all’obiettivo di valorizzazione del bene comunale – argomenta Angelini – si pone come scopo quello di trasferire una parte degli uffici di Palazzo di Città ubicati in piazza Ciaia, in modo da destinare tali locali ad attività commerciali o ad altre destinazioni da definirsi successivamente. In questo modo – sottolinea Angelini – libereremmo la piazza ed il centro da un traffico veicolare che, a volte, assume le sembianze di un vero e proprio ingorgo e, nel contempo, li valorizzeremmo rivitalizzando l’intero centro storico di Fasano. Peraltro, nella stessa area dell’ex mercato ortofrutticolo consentiremmo contestualmente lo spostamento degli uffici dell’Asl, ubicati attualmente in via Vanoni – afferma l’assessore Angelini – così trasformando l’area in una vera e propria cittadella dei servizi pubblici e semplificando in questo modo la vita amministrativa dei cittadini che non sarebbero più costretti a dover peregrinare in vari uffici dislocati in zone diverse della città».
​Gli uffici comunali che sarebbero destinati al trasferimento nel nuovo immobile sarebbero quelli di Urp, Servizi sociali, Anagrafe, Stato civile, Elettorale, oltre agli uffici Attività produttive attualmente ubicati nel Palazzo dell’Orologio. L’intero progetto di riqualificazione dell’area dell’ex mercato ortofrutticolo è stimato in 7 milioni di euro.
​La programmazione di interventi pubblici e privati rientrante nell’ambito del “Piano nazionale delle Città” riguarda una vasta zona che comprende via Roma, direzione nord, a partire dal punto nel quale sono situate le due stazioni di servizio e fino alla ex “Metalsiderurugica Liuzzi”, passando anche per l’area di via Mignozzi e, per l’appunto, di quella dell’ex mercato ortofrutticolo all’ingrosso. L’intero programma di progetti dovrà essere presentato entro il prossimo 5 ottobre all’Anci (l’associazione nazionale dei Comuni italiani) che, dopo averlo selezionato, lo presenterebbe ad un’apposita cabina di regia istituita per l’attuazione del “Piano Nazionale delle Città” e, da qui, trasmesso alla Direzione generale per le politiche abitative del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per l’istruttoria tecnica definitiva.
​L’avviso può essere scaricato dal sito internet www.comune.fasano.br.it cliccando sulla sezione (a sinistra) “Bandi e Gare”.

.Notizie

Seguici anche su
Segui telebrindisiweb su TwitterSegui telebrindisiweb su Facebook

.

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Brindisi R.S. n°2/2012 del 17/02/2012 – Direttore Responsabile Cristina Giorgino Cavallo – contatti: redazione@telebrindisi.tv – tel. +39 3290615650 – Editore Multimedia Communication sas