Brindisi/Capitaneria di Porto : Pesca di frodo in aria marina protetta

454 Visualizzazioni dal 1 Gennaio 2013

inserito da il 6 settembre Print

Brindisi/Capitaneria di Porto : Pesca di frodo in aria marina protetta

A seguito di numerosi appostamenti notturni eseguiti,nell’ultimo periodo, dai militari della Capitaneria di Porto di Brindisi, diretti dal Capitano di Vascello (CP) Giuseppe MINOTAURO, finalizzati al contrasto della pesca di frodo presso l’Area Marina Protetta di Torre Guaceto, questa mattina intorno alle ore 06.00 è stato individuato unpescatore professionale locale intento a pescare con la propria imbarcazione all’interno della zona “A”, una zona di riserva integrale in cui è vietata qualsiasi tipo di attività, specialmente la pesca. In particolare, il pescatore aveva calato una rete da pesca e stazionava nell’incantevole baia compresa tra il promontorio di Torre Guaceto ed i vicini isolotti, ove sono presenti diverse specie ittiche, il cui ripopolamento è stato ottenuto, anche, grazie all’attività di controllo della Guardia Costiera. Per questo motivo, ilpescatore è stato deferito a piede libero all’Autorità Giudiziara competente in violazione della Legge 6 dicembre 1991, n. 394 (Legge Quadro sulle aree protette),ed inoltre, si è proceduto al sequestro probatorio ex art. 354 c.p.p. dell’imbarcazione e della rete da posta, utilizzati per compiere l’attività illecita mentre il pesce presente nella rete salpata è stato reimmesso in mare.

Tale attività rientra nel contesto di una costante vigilanza della Riserva Marina di Torre Guaceto espletata, durante l’intera stagione estiva, dagli uomini della Capitaneria di Porto di Brindisi al fine di contrastare gli illeciti eventualmente perpetrati ed in particolar modo il fenomeno della pesca di frodo e le attività che possono deturpare le bellezze naturali nonché l’habitat del Parco.

La suddetta attività, nella quale emerge l’odierno sequestro, ha portato ad elevare numero 28 (ventotto)sanzioni amministrative per un totale di circa 10.000,00 (diecimila) euro ed un sequestro amministrativo

.Notizie

Seguici anche su
Segui telebrindisiweb su TwitterSegui telebrindisiweb su Facebook

.

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Brindisi R.S. n°2/2012 del 17/02/2012 – Direttore Responsabile Cristina Giorgino Cavallo – contatti: redazione@telebrindisi.tv – tel. +39 3290615650 – Editore Multimedia Communication sas