Brindisi: Stop all’evasione fiscale. Comune, GdF e Agenzia delle Entrate firmano protocollo d’Intesa

149 Visualizzazioni

inserito da il 29 novembre Print

Brindisi: Stop all’evasione fiscale. Comune, GdF e Agenzia delle Entrate firmano protocollo d’Intesa

Finita la pacchia per gli evasori fiscali. E’ stato firmato il protocollo d’intesa tra la Guardia di Finanza, l’Agenzia delle Entrate ed il Comune di Brindisi, finalizzato a potenziare l’azione di contrasto all’evasione fiscale.

E’ avvenuto nella mattinata del 29 novembre, presso la sala Giunta di Palazzo di Città. Ad apporre le loro firme sul documento, sono stati il direttore regionale dell’Agenzia delle Entrate, Antonino Di Geronimo, il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza, Colonnello Pierpaolo Manno, ed il sindaco di Brindisi, Riccardo Rossi.

La sottoscrizione di tale documento è una opportunità, offerta dal legislatore, per le sempre più esigue casse comunali. Le amministrazioni possono così investire gli introiti in favore della collettività.

Dal canto suo, il primo cittadino, da sempre tutore della legalità (anche quando sedava tra i banchi dell’opposizione, ndr), ha ben accolto il protocollo: “Ho sposato subito la causa del Comandante Manno, quando, un paio di mesi fa, me ne parlò – ha affermato Rossi – ciò dà opportunità all’Amministrazione di lavorare in sinergia con la GdF e l’Agenzia dell’Entrate ed, inoltre, dà un segnale ai cittadini e commercianti, secondo il quale occorre correttezza ed equità. Consentirà, infine, la possibilità di arricchire la funzionalità degli addetti ai lavori del settore Tributi della Polizia Locale, tramite canali di formazione”.

Saranno ‘premiati’ i Comuni più virtuosi, ossia quelli che avranno in ‘squadra’ dirigenti scrupolosi, pronti a segnalare agli enti preposti qualsivoglia irregolarità in merito all’evasione fiscale. Spetterà, poi, alla Guardia di Finanza ed all’Agenzia delle Entrate verificare le suddette segnalazioni ed effettuare ogni altro approfondimento ritenuto utile.

Questo fenomeno ha raggiunto, in Puglia, picchi altissimi, circa i quali Di Geronimo intende porre assolutamente un freno: “Questo vuol dire che noi stessi siamo un po’ in ritardo – ha ammesso il Presidente Regionale dell’Agenzia delle Entrate – ma anche che gli amministratori comunali pugliesi hanno maturato la consapevolezza adeguata dell’importanza di questo strumento”.

Il protocollo d’intesa avrà una validità di tre anni, con possibilità di rinnovo alla scadenza, d’accordo tra le parti e previa verifica dei risultati ed aggiornamento degli obiettivi.

.BREVI CRONACA , , , , , ,

Seguici anche su
Segui telebrindisiweb su TwitterSegui telebrindisiweb su Facebook

.

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Brindisi R.S. n°2/2012 del 17/02/2012 – Direttore Responsabile Maurizio Matulli – contatti: redazione@telebrindisi.tv – tel. +39 3290615650 – Editore Multimedia Communication sas